ESCLUSIVO | Le immagini della cattura del super boss Luigi Mancuso in treno (VIDEO)

I carabinieri dei reparti speciali lo hanno arrestato mentre stava rientrando da Milano il giorno prima del maxi blitz che ha portato all’esecuzione di oltre 300 misure cautelari

E’ stato tra i primi ad essere arrestato nella colossale operazione che ha portato all’esecuzione di oltre 300 misure cautelari. Il capo dei capi della ‘ndrangheta vibonese, Luigi Mancuso, è stato fermato in treno a Lamezia Terme mentre stava rientrando in Calabria da Milano. E’ stato catturato il giorno prima del maxi blitz dagli uomini del Gis, il reparto speciale dei Carabinieri. Da giorni lo pedinavano temendo una sua fuga com’era accaduto qualche anno fa quando si rese irreperibile per meglio curare i suoi numerosi affari. Nei suoi confronti non c’era infatti alcuna misura di prevenzione. Completamente libero.

Ultima fermata. Stavolta la Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro guidata da Nicola Gratteri ha agito d’anticipo decidendo di eseguire l’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip distrettuale con un paio di ore d’anticipo rispetto a quanto programmato. Così i militari del Gruppo di intervento speciale lo hanno seguito senza mai perderlo di vista e sono entrati in azione intorno alle 19 di mercoledì scorso quando il treno diretto a Reggio Calabria era ormai nei pressi di Lamezia Terme. “Non si è reso conto neanche di cosa stesse accadendo” ha commentato il procuratore Gratteri il giorno dopo nel corso della conferenza stampa sottolineando la necessità di anticipare il blitz per via della fuga di notizie e del pericolo che qualcuno degli oltre 300 destinatari dei provvedimenti cautelari potesse sfuggire all’arresto.

La cattura. Nelle immagini si vedono i carabinieri avvicinarsi nel silenzio al boss dell’omonima cosca di Limbadi sotto gli occhi increduli di diverse persone presenti nello stesso scompartimento. Luigi Mancuso era apparentemente da solo, seduto come tanti altri passeggeri. Uno qualsiasi. Nessuno tra i presenti poteva immaginare che su quel treno diretto in Calabria viaggiava il capo dei capi della ‘ndrangheta vibonese.

LEGGI ANCHE | ‘Ndrangheta nel Vibonese: Saverio Razionale, i rapporti con Mantella e gli assegni nelle banche del Vaticano

‘Ndrangheta a Vibo, l’aspirante boss “Mommo” Macrì e la sua politica criminale sanguinaria

Scacco alle cosche del Vibonese, quel “summit” di ‘ndrangheta a casa del parroco di Limbadi

La mappa delle cosche a Vibo, un locale e tre ‘ndrine tra “vecchi” boss e “nuove leve”

Hotel 501 a Vibo, la Dda: “I soldi della cosca Lo Bianco-Barba reinvestiti nel prestigioso albergo”

Operazione “Rinascita-Scott”, le contestazioni mosse al comandante dei vigili urbani Filippo Nesci

Omicidio Gangitano, ucciso dall’ex boss Andrea Mantella perché omosessuale

Ndrangheta e massoneria a Vibo, indagato anche Ugo Bellantoni

Ndrangheta nel Vibonese, luce su duplice omicidio del 1996: due indagati per lupara bianca

Scacco matto alla ‘ndrangheta, ricostruita la mappa del “crimine” a Vibo e nel Vibonese (VIDEO)

Il pranzo tra Luigi Mancuso e Giancarlo Pittelli, la paura di essere intercettati

‘Ndrangheta senza limiti a Vibo, dal business dei migranti alla ristrutturazione delle cappelle nel cimitero

La strategia “pacifista” di Luigi Mancuso in rotta di collisione con le “nuove leve” di Vibo

Le mani della ‘ndrangheta sulle assunzioni all’ospedale di Vibo e la poliziotta infedele

I “pizzini” dell’avvocato Stilo ai sodali in carcere e i favori dell’impiegato in Tribunale

Terremoto giudiziario a Vibo, Gratteri: “‘Ndrangheta di serie A con professionisti organici alle cosche”

La rivoluzione di Gratteri: “Smonteremo la Calabria come un treno dei Lego e la rimonteremo”

Tsunami Gratteri, rasa al suolo la ‘ndrangheta vibonese: 334 misure cautelari (VIDEO)

Tsunami Gratteri a Vibo, colpita la politica: in carcere Gianluca Callipo. Ai domiciliari Lo Bianco, De Filippis e Giamborino

‘Ndrangheta nel Vibonese, l’elenco completo dei 416 indagati dell’operazione “Rinascita Scott”

Il “Sistema Pizzo” e le accuse della Dda al sindaco Callipo e al comandante dei vigili

 ‘Ndrangheta e politica a Vibo, la Dda: “Giamborino prendeva voti dai clan ed era a loro disposizione”

Tsunami Gratteri, nella rete della Dda di Catanzaro finisce il noto penalista Pittelli

Tsunami giudiziario nel Vibonese, l’elenco delle società sequestrate

Tsunami giudiziario nel Vibonese, ecco le 260 persone finite in carcere (NOMI)

Tsunami giudiziario nel Vibonese, in 73 finiscono agli arresti domiciliari (NOMI)

Tsunami Gratteri a Vibo: arrestati boss, politici, imprenditori e avvocati (NOMI-VIDEO)

Scacco alla ndrangheta del Vibonese, ricostruiti dalla Dda quattro omicidi

Ndrangheta e politica a braccetto, ecco come funzionava il Sistema-Vibo