Le mani della ‘ndrangheta sulle assunzioni all’ospedale di Vibo e la poliziotta infedele

Ulteriori dettagli emergono dall’inchiesta Rinascita Scott, visite mediche non pagate in cambio di multe stralciate al clan

La cosca Lo Bianco avrebbe esercitato una sorta di controllo nel settore della sanità pubblica e privata, al punto che i rappresentanti dello Stato si sarebbero rivolti a Orazio Lo Bianco per ottenere le prestazioni sanitarie. E’ quanto emerge nell’ordinanza vergata dal gip del Tribunale di Catanzaro Barbara Saccà, nell’ambito della mazi operazione “Rinascita Scott”.  Il pentito Mantella nelle sue dichiarazioni fornisce uno spaccato dell’infiltrazione del sodalizio all’interno dello Jazzolino di Vibo, precisando che alcuni esponenti del sodalizio  erano stati assunti nel tempo nel nosocomio cittadino grazie alle raccomandazioni  del consigliere regionale Nazzareno Salerno, coinvolto nell’inchiesta Robin Hood, in favore in precedenza  la consorteria avrebbe fornito l’appoggio elettorale. In virtù di tale scambio il sodalizio  sarebbe riuscita ad ottenere l’assunzione in ospedale di Paolino Lo Bianco, Giuseppe Lo Bianco “Vrusciatu”, Giuseppe Barba detto “Pino Presa” e Salvatore Tulosai.

L’accordo con la poliziotta. Un altro esempio riguarda Daniela De Marco, assistente della Polizia di Stato, in forza alla Stradale di Vibo, la quale si sarebbe rivolta in più di un’occasione a Orazio Lo Bianco per prenotare visite mediche senza pagare a Villa Dei Gerani e all’ospedale di Vibo a favore di se stessa e dei propri familiari. E Lo Bianco cosa avrebbe ricevuto in cambio? Multe stracciate.  Il 16 agosto 2018 Lo Bianco contatta De Marco per evitare che i suoi colleghi della Stradale redigessero il verbale di accertamento delle infrazioni al codice della strada compiute dal Lo Bianco. (g.p.)

ESCLUSIVO | Le immagini della cattura del super boss Luigi Mancuso in treno (VIDEO)

LEGGI ANCHE | Operazione “Rinascita-Scott”, le contestazioni mosse al comandante dei vigili urbani Filippo Nesci

Omicidio Gangitano, ucciso dall’ex boss Andrea Mantella perché omosessuale

Ndrangheta e massoneria a Vibo, indagato anche Ugo Bellantoni

Ndrangheta nel Vibonese, luce su duplice omicidio del 1996: due indagati per lupara bianca

Scacco matto alla ‘ndrangheta, ricostruita la mappa del “crimine” a Vibo e nel Vibonese (VIDEO)

Il pranzo tra Luigi Mancuso e Giancarlo Pittelli, la paura di essere intercettati

‘Ndrangheta senza limiti a Vibo, dal business dei migranti alla ristrutturazione delle cappelle nel cimitero

La strategia “pacifista” di Luigi Mancuso in rotta di collisione con le “nuove leve” di Vibo

Le mani della ‘ndrangheta sulle assunzioni all’ospedale di Vibo e la poliziotta infedele

I “pizzini” dell’avvocato Stilo ai sodali in carcere e i favori dell’impiegato in Tribunale

Terremoto giudiziario a Vibo, Gratteri: “‘Ndrangheta di serie A con professionisti organici alle cosche”

La rivoluzione di Gratteri: “Smonteremo la Calabria come un treno dei Lego e la rimonteremo”

Tsunami Gratteri, rasa al suolo la ‘ndrangheta vibonese: 334 misure cautelari (VIDEO)

Tsunami Gratteri a Vibo, colpita la politica: in carcere Gianluca Callipo. Ai domiciliari Lo Bianco, De Filippis e Giamborino

‘Ndrangheta nel Vibonese, l’elenco completo dei 416 indagati dell’operazione “Rinascita Scott”

Il “Sistema Pizzo” e le accuse della Dda al sindaco Callipo e al comandante dei vigili

 ‘Ndrangheta e politica a Vibo, la Dda: “Giamborino prendeva voti dai clan ed era a loro disposizione”

Tsunami Gratteri, nella rete della Dda di Catanzaro finisce il noto penalista Pittelli

Tsunami giudiziario nel Vibonese, l’elenco delle società sequestrate

Tsunami giudiziario nel Vibonese, ecco le 260 persone finite in carcere (NOMI)

Tsunami giudiziario nel Vibonese, in 73 finiscono agli arresti domiciliari (NOMI)

Tsunami Gratteri a Vibo: arrestati boss, politici, imprenditori e avvocati (NOMI-VIDEO)

Scacco alla ndrangheta del Vibonese, ricostruiti dalla Dda quattro omicidi

Ndrangheta e politica a braccetto, ecco come funzionava il Sistema-Vibo



In questo articolo: