Operazione “Rinascita-Scott”, le contestazioni mosse al comandante dei vigili urbani Filippo Nesci

Nella giornata odierna il sindaco ha sospeso il dirigente dal suo incarico nominando temporaneamente al suo posto Domenico Libero Scuglia

Era stato quasi totalmente esautorato dalle sue funzioni poco tempo addietro dal sindaco della città Filippo Nesci, esattamente all’indomani del blitz della Guardia di Finanza negli uffici di palazzo “Luigi Razza”. All’ex dirigente del settore Urbanistica era rimasto esclusivamente il comando della polizia municipale, incarico da quale ieri è stato sospeso dal sindaco Maria Limardo che ha temporaneamente nominato il segretario generale Domenico Libero Scuglia. Ebbene, anche Nesci è finito ieri agli arresti domiciliari con l’accusa di corruzione, a seguito dell’inchiesta “Rinascita-Scott”, condotta in porto dalla Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro.

In particolare a Filippo Nesci gli inquirenti contestano che “in qualità di Pubblico ufficiale, ovvero, di dirigente del Settore Urbanistica del Comune, incarico ottenuto con decreto sindacale del 14 giugno 2016, dunque nel corso della passata consiliatura, avrebbe ricevuto indebitamente Giovanni Giamborino, finito anch’egli in carcere all’alba di ieri. E a quest’ultimo, stando alla ricostruzione della Dda, il comandante Nesci avrebbe rilasciato il permesso di costruzione, relativo ad un immobile identificato in modo preciso dagli inquirenti (al foglio 31, particella 558, sub 5, del Comune di Vibo Valentia) in cambio della promessa “di elargizione di somme di denaro” per l’esercizio delle sue funzioni. Il fatto – documentato dalla Procura distrettuale antimafia, risalirebbe al 18 novembre 2016, poco più di tre anni addietro.

Lo stesso Giovanni Giamborino, infatti, in una serie di conversazioni telefoniche avrebbe fatto riferimento ai soldi da dare a Nesci per ottenere il permesso. Giamborino avrebbe addirittura riferito in una intercettazione a un suo interlocutore: “La mazzetta mi ha chiesto e gliela devo dare… e purtroppo c’è sempre lui che ancora è giovane … che cinquanta anni ha … e per altri 15 anni a Vibo c’è lui”. Ipotesi inquietanti per un quadro decisamente allarmante che dovrà trovare conferma nelle appropriate sedi giudiziarie”.

ESCLUSIVO | Le immagini della cattura del super boss Luigi Mancuso in treno (VIDEO)

Omicidio Gangitano, ucciso dall’ex boss Andrea Mantella perché omosessuale

Ndrangheta e massoneria a Vibo, indagato anche Ugo Bellantoni

Ndrangheta nel Vibonese, luce su duplice omicidio del 1996: due indagati per lupara bianca

Scacco matto alla ‘ndrangheta, ricostruita la mappa del “crimine” a Vibo e nel Vibonese (VIDEO)

Il pranzo tra Luigi Mancuso e Giancarlo Pittelli, la paura di essere intercettati

‘Ndrangheta senza limiti a Vibo, dal business dei migranti alla ristrutturazione delle cappelle nel cimitero

La strategia “pacifista” di Luigi Mancuso in rotta di collisione con le “nuove leve” di Vibo

Le mani della ‘ndrangheta sulle assunzioni all’ospedale di Vibo e la poliziotta infedele

I “pizzini” dell’avvocato Stilo ai sodali in carcere e i favori dell’impiegato in Tribunale

Terremoto giudiziario a Vibo, Gratteri: “‘Ndrangheta di serie A con professionisti organici alle cosche”

La rivoluzione di Gratteri: “Smonteremo la Calabria come un treno dei Lego e la rimonteremo”

Tsunami Gratteri, rasa al suolo la ‘ndrangheta vibonese: 334 misure cautelari (VIDEO)

Tsunami Gratteri a Vibo, colpita la politica: in carcere Gianluca Callipo. Ai domiciliari Lo Bianco, De Filippis e Giamborino

‘Ndrangheta nel Vibonese, l’elenco completo dei 416 indagati dell’operazione “Rinascita Scott”

Il “Sistema Pizzo” e le accuse della Dda al sindaco Callipo e al comandante dei vigili

 ‘Ndrangheta e politica a Vibo, la Dda: “Giamborino prendeva voti dai clan ed era a loro disposizione”

Tsunami Gratteri, nella rete della Dda di Catanzaro finisce il noto penalista Pittelli

Tsunami giudiziario nel Vibonese, l’elenco delle società sequestrate

Tsunami giudiziario nel Vibonese, ecco le 260 persone finite in carcere (NOMI)

Tsunami giudiziario nel Vibonese, in 73 finiscono agli arresti domiciliari (NOMI)

Tsunami Gratteri a Vibo: arrestati boss, politici, imprenditori e avvocati (NOMI-VIDEO)

Scacco alla ndrangheta del Vibonese, ricostruiti dalla Dda quattro omicidi

Ndrangheta e politica a braccetto, ecco come funzionava il Sistema-Vibo