‘Ndrangheta nel Vibonese, luce su duplice omicidio del 1996: due indagati per lupara bianca

Per la Dda di Catanzaro i presunti assassini di Roberto Soriano e Antonio Lo Giudice sarebbero due boss

Dopo anni di silenzio, la Dda di Catanzaro ritiene di aver fatto luce su uno dei cold case che hanno caratterizzato gli anni ’90 del territorio vibonese: l’uccisione di Roberto Soriano, esponente di spicco dell’omonima famiglia di Pizzinni di Filandari, il cui cadavere non è mai stato trovato. E a farlo, secondo l’ipotesi accusatoria, sarebbero stati i boss Giuseppe Antonio Accorinti di Zungri e Saverio Razionale di San Gregorio d’Ippona in concorso con altri soggetti non identificati.

Roberto Soriano sparì per “lupara bianca” il 6 agosto del 1996 insieme ad Antonio Lo Giudice (il cui cadavere invece fu rinvenuto). Un duplice omicidio correlato al fatto che Soriano, secondo l’accusa, era stato ritenuto responsabile da Razionale di aver attentato alla sua vita il 25 settembre del 1995 a Briatico su mandato di Giuseppe Mancuso detto “Mbrogghia”, il quale aveva precedentemente richiesto allo stesso Razionale di partecipare all’omicidio da lui organizzato di Accorinti. Un progetto che naufragò in quanto Razionale lo rivelò alla vittima designata generando, così, la sua vendetta. Ad entrambi viene contestata l’aggravante della premeditazione e di aver commesso il fatto al fine di agevolare l’attivita’ delle ‘ndrine guidate dai due indagati.

ESCLUSIVO | Le immagini della cattura del super boss Luigi Mancuso in treno (VIDEO)

LEGGI ANCHE | Operazione “Rinascita-Scott”, le contestazioni mosse al comandante dei vigili urbani Filippo Nesci

Omicidio Gangitano, ucciso dall’ex boss Andrea Mantella perché omosessuale

Ndrangheta e massoneria a Vibo, indagato anche Ugo Bellantoni

Ndrangheta nel Vibonese, luce su duplice omicidio del 1996: due indagati per lupara bianca

Scacco matto alla ‘ndrangheta, ricostruita la mappa del “crimine” a Vibo e nel Vibonese (VIDEO)

Il pranzo tra Luigi Mancuso e Giancarlo Pittelli, la paura di essere intercettati

‘Ndrangheta senza limiti a Vibo, dal business dei migranti alla ristrutturazione delle cappelle nel cimitero

La strategia “pacifista” di Luigi Mancuso in rotta di collisione con le “nuove leve” di Vibo

Le mani della ‘ndrangheta sulle assunzioni all’ospedale di Vibo e la poliziotta infedele

I “pizzini” dell’avvocato Stilo ai sodali in carcere e i favori dell’impiegato in Tribunale

Terremoto giudiziario a Vibo, Gratteri: “‘Ndrangheta di serie A con professionisti organici alle cosche”

La rivoluzione di Gratteri: “Smonteremo la Calabria come un treno dei Lego e la rimonteremo”

Tsunami Gratteri, rasa al suolo la ‘ndrangheta vibonese: 334 misure cautelari (VIDEO)

Tsunami Gratteri a Vibo, colpita la politica: in carcere Gianluca Callipo. Ai domiciliari Lo Bianco, De Filippis e Giamborino

‘Ndrangheta nel Vibonese, l’elenco completo dei 416 indagati dell’operazione “Rinascita Scott”

Il “Sistema Pizzo” e le accuse della Dda al sindaco Callipo e al comandante dei vigili

 ‘Ndrangheta e politica a Vibo, la Dda: “Giamborino prendeva voti dai clan ed era a loro disposizione”

Tsunami Gratteri, nella rete della Dda di Catanzaro finisce il noto penalista Pittelli

Tsunami giudiziario nel Vibonese, l’elenco delle società sequestrate

Tsunami giudiziario nel Vibonese, ecco le 260 persone finite in carcere (NOMI)

Tsunami giudiziario nel Vibonese, in 73 finiscono agli arresti domiciliari (NOMI)

Tsunami Gratteri a Vibo: arrestati boss, politici, imprenditori e avvocati (NOMI-VIDEO)

Scacco alla ndrangheta del Vibonese, ricostruiti dalla Dda quattro omicidi

Ndrangheta e politica a braccetto, ecco come funzionava il Sistema-Vibo