Blitz al Comune di Vibo, gli uffici passati al setaccio dalla Guardia di finanza (VIDEO)

Sotto la lente delle Fiamme gialle diverse pratiche che riguarderebbero svariati settori: dai Lavori pubblici al contenzioso fino alla pubblicità

Un blitz vero e proprio negli uffici del Comune di Vibo Valentia con tanto di perquisizioni in vari settori finalizzati all’acquisizione di atti amministrativi. C’è massimo riserbo sull’attività svolta dalla Guardia di finanza a palazzo “Luigi Razza” nel corso della mattinata di oggi. Che non si tratti di semplice routine o di una “visita” di ordinaria amministrazione lo dimostra la presenza del colonnello Roberto Prosperi, comandante provinciale della Fiamme gialle vibonesi, che ha personalmente coordinato l’operazione con l’impiego di una ventina di finanzieri in borghese. Una perquisizione ordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro. Il decreto di acquisizione degli atti porta infatti la firma del sostituto procuratore Antonio De Bernardo.




Monitoraggio a 360 gradi. Diversi gli uffici sottoposti a perquisizione: dai Lavori Pubblici alla Ragioneria passando per il settore Tributi, la Suap e, persino, l’ufficio Sport e quello dei Contenziosi. Un monitoraggio a 360 gradi che, secondo alcune indiscrezioni, riguarderebbe l’attività svolta dalle passate amministrazioni anche se non si è esclude che il blitz possa avere interessato qualche pratica messa in atto in questo scorcio iniziale di consiliatura. Il colonnello Prosperi, unitamente ai suoi più stretti collaboratori, è rimasto chiuso per più di un’ora nell’ufficio del sindaco Maria Limardo. Presenti anche il vice sindaco Domenico Primerano e l’assessore ai Lavori Pubblici Giovanni Russo.

Massimo riserbo. Bocche cucite a margine del blitz con il colonnello Prosperi che si è limitato a un laconico “no comment”. Le indagini sono corso e al termine dell’attività verrà redatto un verbale di acquisizione degli atti giudicati di “interesse investigativo”. Di sicuro non è la prima volta che palazzo “Luigi Razza” finisce nel mirino delle Fiamme gialle. Già in passato i finanzieri avevano acquisito diversi atti e diversa documentazione nell’ambito di una serie di filoni investigativi che riguardavano rifiuti, lavori pubblici e pubblicità.

LEGGI ANCHE | Blitz della Finanza al Comune di Vibo, perquisizioni ordinate dalla Dda di Catanzaro

LEGGI ANCHE | Blitz della Finanza al Comune di Vibo: perquisizioni negli uffici (VIDEO)