Il Vibonese nella morsa della criminalità: si susseguono avvertimenti e attentati intimidatori

Numerose le aziende della zona industriale di Maierato prese di mira. I carabinieri acquisiscono le immagini delle telecamere di videosorveglianza

Aria industriale di Maierato nel mirino della criminalità. Per come riferisce oggi la “Gazzetta del Sud”, le aziende prese di mira sono tante. I messaggi intimidatori sono stati recapitati prima a Calabra Maceri poi alla Dusty di Catania, che svolge la raccolta dei rifiuti a Vibo, e recentemente pure alla Vercal, azienda operante nel settore della lavorazione dei metalli. Per ultimo alla ditta Callipo divisione siderurgica. Un’escalation di intimidazioni di fronte alle quali il mondo imprenditoriale e le associazioni di categoria per il momento sono rimaste in silenzio. Un attacco vero e proprio al sistema produttivo del Vibonese da parte di una criminalità che chiede il “conto” che vuole la sua fetta di torta di un’economia che, malgrado mille difficoltà, grazie ad una manciata di imprenditori, riprende fiato.




Intanto proseguono le indagini da parte dei carabinieri della Compagnia di Vibo Valentia che non è escluso che possano visionare i filmati delle telecamere a circuito chiuso presenti nella zona al fine di individuare gli autori degli “avvertimenti”.

LEGGI QUI| Escalation di intimidazioni nel Vibonese, colpi di pistola contro un fioraio. Vertice in Prefettura