Maltrattamenti nei confronti degli studenti, obbligo di dimora per due insegnanti nel Vibonese

Alla base del provvedimento una serie di accertamenti, tra cui le dichiarazioni delle mamme degli allievi della prima classe delle scuole elementari di Zungri

I carabinieri della Compagnia di Tropea stanno notificando dalle prime luci dell’alba un’ordinanza cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di residenza nei confronti di due insegnanti della scuola primaria di Zungri. Ad entrambe viene contestato il reato di maltrattamenti nei confronti degli alunni della prima elementare.

La misura coercitiva trae origine dal quadro gravemente cautelare ricostruito nelle indagini poste in essere dalla Stazione Carabinieri di Zungri a seguito delle dichiarazioni di alcune madri degli alunni della classe I della locale scuola elementare. I militari hanno potuto documentare minuziosamente come le insegnanti – donne di 65 e 51 anni – facessero sistematicamente ricorso alla violenza fisica e psicologica nei confronti degli scolari di giovanissima età. Violenza che si concretizzava nell’utilizzo di urla, minacce, insulti e percosse e che si traduceva in un clima di generale intimidazione e soggezione.

I DETTAGLI E IL VIDEO QUI