Traffico internazionale di droga, blitz della Finanza: sequestri per 8 milioni e 54 fermi (VIDEO)

Maxi-inchiesta coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro. Nuovo colpo alle consorterie criminali calabresi

Operazione contro il traffico internazionale di sostanze stupefacenti in Calabria. E’ in corso il blitz della Guardia di Finanza che, sotto il coordinamento della Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro, sta eseguendo in tutta Italia 54 fermi. I soggetti destinatari del provvedimento risultato coinvolti in un vasto traffico internazionale di droga. Contestualmente, la Finanza sta procedendo ad eseguire un provvedimento di sequestro preventivo di beni pari a circa 8 milioni di euro. 

Vibo epicentro del narcotraffico. Otto tonnellate di cocaina sono state sequestrate in Colombia nel corso dell’inchiesta coordinata dalla Dda di Catanzaro e condotta dalla Guardia di finanza. Altri sequestri, nell’ordine di 60-100 chili per volta, sono stati effettuati in Italia ed in Europa. “L’operazione – ha detto il capo della Dda catanzarese Nicola Gratteri – conferma il rapporto privilegiato della ‘ndrangheta con i narcos sudamericani con accordi in cui i ruoli si mischiano, e la grande capacità di gestire la vendita in molte regioni. Questa operazione- è importante non solo per la quantità di droga che l’organizzazione era in grado di importare ma anche per la rete di vendita costituita in Italia e che coinvolgeva una decina di regioni, tra le quali anche Sicilia e Campania dove pure è presente una forte criminalità organizzata. Le cosche di ‘ndrangheta hanno mostrato ancora una volta una grande solidità finanziaria”. Lo stupefacente arrivava in Italia prevalentemente attraverso i porti di Gioia Tauro, Genova e Napoli. L’epicentro dell’ organizzazione era in provincia di Vibo Valentia. Al momento, dei 54 fermi ne sono stati eseguiti 43.

Traffico internazionale di droga, colpito il gruppo Pititto-Prostamo-Iannello di Mileto (VIDEO)