Armi, droga e furto, week- end di arresti per la Volante di Catanzaro

Facebooktwittergoogle_plusmail

In soli due giorni sono scattate le manette ai polsi di un 42enne di Catanzaro e di un 28enne di Soverato

Durante mirati servizi di prevenzione e repressione dei reati in materia di stupefacenti, sabato scorso una pattuglia notava su viale Isonzo, un uomo, il 42enne T.F., già noto per i suoi precedenti penali, che alla vista dell’auto della Volante repentinamente si allontanava in una via limitrofa per eludere qualsiasi tipo di controllo. Insospettiti del comportamento tenuto dall’uomo gli Agenti procedevano a fermarlo, ma con una mossa fulminea questi gettava in terra un oggetto che immediatamente recuperato risultava essere un involucro di cellophane contenente una modica quantità di sostanza stupefacente del tipo eroina, che è stata posta sotto sequestro. 

Resistenza a pubblico ufficiale. Nel prosieguo il T. F. tentava ripetutamente di eludere il controllo e riprendere la fuga, ma la tenacia degli Agenti lo facevano desistere dalla resistenza opposta, pur continuando a proferire frasi oltraggiose ed offensive ai poliziotti e rifiutandosi di fornire notizie in merito alla provenienza della droga ovvero di come ne fosse venuto in possesso, limitandosi a dichiarare di essere abituale assuntore e di sottoporsi alle cure e controlli presso il locale Sert Per la condotta posta in essere e considerati i numerosi precedenti penali, per reati contro il patrimonio, detenzione illegale di armi, detenzione di stupefacenti e del provvedimento della Sorveglianza Speciale di P.S. a cui sottoposto, con obbligo di soggiorno nel territorio di questo capoluogo, T.F. è stato tratto in arresto per il reato di resistenza a Pubblico Ufficiale, ed anche denunciato in stato di libertà alla competente autorità giudiziaria per il reato di favoreggiamento personale. Nel rito per direttissima, il giudice ha convalidato l’arresto, ed imposto l’obbligo della firma presso l’Autorità di P.S. per tre giorni la settimana. Per altri tre giorni permane al predetto l’obbligo di firma per la misura della Sorveglianza Speciale. 

Il furto di un camion. Nella giornata di domenica veniva segnalato tramite i Carabinieri il furto di un camion Iveco  nei mercati generali. Poco dopo giungeva al 113 la segnalazione di un sinistro stradale sul Ponte Nalini nel quartiere marinaro causato dallo stesso camion che aveva danneggiato un’autovettura Mercedes. L’azione sinergica delle due sale Operative della Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri, permetteva a questi ultimi di intercettare e inseguire il veicolo rubato, ma il ladro incurante dell’intimazione all’Alt, proseguiva nella folle corsa cercando di speronare l’autovettura di servizio dell’Arma e creando grave pericolo per gli altri utenti della strada. L’inseguimento giungeva in Viale Brutium dove, all’altezza della Funicolare, il camion veniva definitivamente bloccato da due pattuglie della Squadra Volante. L’autore del furto veniva identificato per R.U.F., originario di Soverato di 28 anni, e residente a Catanzaro, con numerosi precedenti penali per reati in materia di stupefacenti, contro il patrimonio e la persona, nonché attualmente sottoposto alla misura di Prevenzione dell’Avviso Orale e sprovvisto della patente di guida poiché revocata dal 2015. R.U..F. è stato tratto in arresto per i reati di furto aggravato, danneggiamento aggravato, resistenza a pubblico Ufficiale, guida senza patente. Nel rito per direttissima l’arresto è stato convalidato

Potrebbero interessarti

Vibo-comune-e-Silvia-Riga Caos Migranti a Vibo. La “verità” dell’assessore Riga: “Ecco perchè l’attacco è strumentale”
Catanzaro-Cosenza, un derby senza barriere con il gemellaggio tra le scuole
Gioca con il fratello e cade nel braciere, bimbo di sette anni ustionato e trasferito a Roma