Sport

Vibonese e Tonno Callipo fanno le valigie da Vibo? Putrino: “Non scherziamo”

Nella querelle tutta vibonese interviene l'attuale presidente del Consiglio comunale, per un decennio allenatore delle giovanili della Vibonese e speaker della città

Album di default

“Credo non si possa fare a meno di esprimere la propria opinione su un argomento così delicato quale quello che la realtà sportiva di due società come la Volley Callipo e la Vibonese, pongono all’attenzione di noi amministratori . Credo la storia di entrambi i club possa sostituirsi ad ogni commento per raccontare ciò che le stesse rappresentano per il territorio . Realtà di livello, con stagioni agonistiche a successi alternati a qualche delusione, ma pur sempre due società sportive che in molti ne Sud Italia ci invidiano . Per non voler assolutamente discutere l’amore ed i sacrifici che i due patron, Caffo e Callipo, dimostrano di avere per questo territorio e per chi ha scelto di viverci . Anche la mia storia personale è intrisa di colori giallo-rossoblù.
Ci siamo scambiati amore e passione per decenni sia con la maglia della squadra di calcio , su molteplici e variegati impegni per oltre un trentennio , sia con le mie ugole , regalate con soddisfazione alla maglia ed alla magia che solo la maglia giallorossa mi ha saputo ricambiare” . Esordisce così il presidente del Consiglio comunale Rino Putrino, che ha allenato per oltre un decennio le formazioni giovanili della Vibonese, ed è stato lo speaker dei rossoblù e dei giallorossi della Tonno Callipo per tantissimo tempo.

“Voglio e ci tengo fortemente -ha proseguito Putrino – ad intervenire sull’argomento , ora che da Amministratore, e da rappresentante delle Istituzioni, voglio fortemente tranquillizzare i due Presidenti di Società , sull’impegno fattivo e di vicinanza di quest’Amministrazione Comunale. Nessuno di noi , e ripeto nessuno, ha l’intento di danneggiare che fa sport in Città . Dalla società più piccola , che ragiona in termini di socializzazione e cultura sportiva , a chi calca palcoscenici importanti , portando in Italia il nome di Vibo Valentia . Rabbrividisco al sentire il pensiero dei due Miei Presidenti, perché tali lo sento , che ipotizzano un trasferimento delle Squadre altrove , piuttosto che addirittura il ritiro dal campionato . Non scherziamo”.

Volley Callipo e Vibonese Calcio sono patrimonio di tutta la Città e del nostro territorio ; motivo per cui , sono assolutamente certo che il Sindaco Maria Limardo e gli uffici competenti , faranno di tutto per evitare questo che sarebbe un vero disastro . Certo, fa riflettere il fatto che dal 2014 , se non anche prima , nessuno abbia considerato che certi tributi , comunque la Legge li impone e comunque vanno legittimamente pagati . Dal cittadino così come dalle Società Sportive di qualunque disciplina , se gestori di impianti.
D’altronde , i due Nostri Presidenti, non chiedono di non pagare , bensì misure congrue e compatibili con l’utilizzo .
Lo sport è che quello che tutti sappiamo . Socializzazione ed inclusione ; termini con i quali tutti si riempiono la bocca , ma poi in pochi in realtà lavorano perché questo avvenga .
Tutti i tifosi che la domenica , alternandosi tra lo stadio ed il palazzetto, hanno il piacere d’incontrarsi al di fuori dei problemi quotidiani , non possono e non dovranno non godere ancora di questi momenti . Ecco perché , in conclusione , so’ per certo che la sensibilità del Sindaco non mancherà di risolvere in tutto o in parte il problema , per fare in modo che questo grido di dolore che ha accompagnato questa prima parte di estate vibonese , possa essere a breve solo un lontano ricordo, allorquando entrambe le società , ritorneranno ai fasti che meritano , nelle categorie che meritano , tornando a suscitare quell’entusiasmo ultimamente sopito da motivi indipendenti da ognuno di noi .

La Vibonese e la Callipo Volley sono di tutti noi . Si troverà senza dubbio una soluzione , allineandosi ad altri centri in Italia dove questo già avviene , con la buona pace di ognuno .
Tutti i Consiglieri , e sono certo di interpretare il pensiero di ognuno , col Sindaco in testa e altrettanto il Consigliere Delegato Schiavello , hanno a cuore queste realtà sportive e si darà il massimo dell’attenzione e dell’impegno per risolvere la vicenda nel migliore dei modi . Si risolverà tutto , perché c’è , e lo ribadisco , attenzione e sensibilità verso l’argomento . Aspettiamo con ansia il fischio d’inizio . Palla al centro”.

Più informazioni