Quantcast
Cronaca

Tragico volo con l’auto nel Vibonese, 21enne morta sul colpo: tre assoluzioni

La sentenza del Tribunale di Vibo è arrivata addirittura a quasi undici anni da una tragedia che scosse l'intera provincia

cb73a32357004dab0c007fc139a29398

La giustizia arriva dopo tanti anni dal grave incidente stradale, verificatosi nell’ottobre 2011 e costato la vita ad Elisabetta Arena, 21 anni, di Zungri, alla guida di una Fiat Punto che precipitò per oltre 100 metri nel vuoto, intorno alle otto del mattino, lungo la strada che conduce a Parghelia, località costiera del Vibonese. La giovane stava percorrendo una strada che aveva fatto ogni giorno, fino al 30 settembre, per raggiungere il posto di lavoro in un vicino villaggio turistico. Ebbene, sono stati assolti rispetto alla pesante accusa di omicidio colposo, tutti e tre gli imputati nel procedimento pendente al Tribunale di Vibo. Si tratta di Francesco Teti, dirigente della Provincia; Isaia Capria, responsabile del procedimento amministrativo, e Gianfranco Fabiano, titolare della Edil Fabiano, la ditta esecutrice dei lavori sulla strada provinciale. E ciò perchè il fatto non costituire reato.

Non luogo a procedere per Francesco Giuseppe Teti, poichè defunto, pure in relazione alla falsificazione di un certificato. Intervenuta prescrizione, infine, per Gianfranco Fabiano, per quel che attiene alla contestata violazione dei sigilli.

Più informazioni