Quantcast
Primo piano 1

Il CIS Calabria ‘Svelare bellezza’ al via con i primi 110 progetti (Video ed Elenco)

Il ministro Mara Carfagna in teleconferenza con Tropea per la firma virtuale del Contratto istituzionale di sviluppo insieme a decine e decine di sindaci calabresi

Quanto accaduto a Tropea rappresenta senza dubbio alcuno un momento straordinario per programmare concretamente lo sviluppo in Calabria.
Con la sottoscrizione formale del CIS Calabria ‘Svelare Bellezza’ vengono finanziati per oltre 226 milioni di Euro interventi e progetti sul territorio che riguardano la cultura, il turismo, la riqualificazione ambientale.
Un successo che è da ascrivere alla sottosegretaria Dalila Nesci, che ha voluto celebrare l’evento, non a caso, nella sua Tropea. Un successo perché è questa la prova concreta che il Governo nazionale ha voluto dare una opportunità alla Calabria che è stata colta con grande partecipazione da parte dei Comuni calabresi.
L’avvio dei CIS è un grande momento di raccordo istituzionale grazie al supporto e alla fiducia concessa dal ministro per il Sud Mara Carfagna. Questo permetterà di valorizzare le ricchezze presenti in Calabria attraverso strumenti come i finanziamenti per dare linfa ai territori e sostegno ai Sindaci, presenti in gran misura all’incontro di Tropea

La prima selezione, condotta dagli uffici dell’Agenzia per la Coesione territoriale insieme a quelli della Regione Calabria, ha individuato 890 interventi (valore: circa 3,5 miliardi di euro), distribuiti lungo tutto il territorio regionale e presentati da 325 enti diversi, tra i quali circa l’80% dei Comuni calabresi, le 4 Province, la Città metropolitana di Reggio Calabria e gli enti parco del Pollino e dell’Aspromonte.

I progetti sono stati quindi valutati sulla base delle loro strategicità (sostenibilità ambientale, creazione di partnership, impatto sociale e occupazionale, integrazione con altri investimenti pubblici e stimolo all’iniziativa privata), complementarietà (cioè, l’integrazione con la programmazione regionale e con altre progettualità sul territorio) e cantierabilità (rapidità di ‘messa a terra’).

Sono stati così selezionati 110 interventi a priorità alta, che riceveranno subito un finanziamento pari a 226,97 milioni di euro provenienti dal Fondo per lo Sviluppo e la Coesione 2014-2020, che dovrà essere approvato in via definitiva dal CIPESS. Si tratta della quota più elevata di risorse riservata finora a un CIS proposto dal ministro per il Sud e la Coesione territoriale. I 318 progetti a priorità media e, a seguire, i 462 a priorità bassa potranno essere finanziati a seguito di ulteriori disponibilità di risorse.

La maggior parte degli interventi individuati sono legati a tematiche ambientali, alla valorizzazione di risorse naturali e alla riqualificazione urbana, seguiti da quelli dei comparti della cultura e del turismo e dalla tutela delle minoranze etno-linguistiche.

Questo è link dell’elenco degli interventi a priorità alta
https://www.ministroperilsud.gov.it/media/3036/cis-calabria-priorita-alta-elenco.pdf