Quantcast
Cultura & spettacolo

“Il valore del Fai per il territorio”, convegno a Reggio (VIDEO)

Un incontro con i Volontari della Rete Territoriale per condividere valori, strategie e risultati della Fondazione FAI e per una pianificazione delle attività future

La passione, l’entusiasmo e il calore di chi ama veramente quello che sta facendo, si potrebbe dire che sono i valori aggiunti che hanno portato alla ribalta nazionale i rappresentati del FAI di Calabria e Sicilia che si sono incontrati presso Palazzo Corrado Alvaro, sede della Città Metropolitana di Reggio Calabria, durante la convention su “Il valore del Fai per il territorio” che si è tenuta alla presenza dei massimi vertici nazionali del Fondo Ambiente Italiano.

Le Delegazioni, i Gruppi, i Giovani, insomma l’intera rete territoriale, in questi due anni di pandemia non si è mai fermata, trovando modi nuovi per condividere i valori della Fondazione FAI, per far conoscere anche ai più disattenti le meraviglie che esistono sul nostro territorio e che ancora troppo spesso sono sottovalutate o poco conosciute, il tutto con un trasporto che ha stupito tutti, in particolar modo il presidente nazionale Marco Magnifico (che ha partecipato alla giornata in collegamento online a causa di problemi personali) che ha sottolineato “la meraviglia e lo stupore che proviamo quando arriviamo nel Mezzogiorno, gioiello non d’Italia, ma d’Europa, e che dobbiamo far conoscere tutto questo agli italiani”.

Un altro aspetto importante che è emerso è la sinergia che si sta creando tra il FAI e gli altri Enti presenti nei vari territori, sinergia che ha permesso negli anni di aprire luoghi della nostra storia non fruibili per qualsivoglia motivo, luoghi che proprio grazie al FAI hanno avuto una nuova notorietà e sono stati rivalutati magari stimolando la predisposizione di progetti di restauro o di riapertura al pubblico.

A fare gli onori di casa Annalia Paravati e Giuseppe Gini, rispettivamente presidenti regionali del FAI Calabria e Sicilia che hanno introdotto il Presidente Nazionale Marco Magnifico, il direttore generale Davide Usai, che ha sottolineato quanto i dati sulle nuove iscrizioni e le raccolte fondi relativi agli ultimi due anni, malgrado la pandemia, siano estremamente positivi, merito della qualità e della quantità delle iniziative messe in atto; e poi il Direttore della Comunicazione FAI, Maurizio Vento, la responsabile Rete Territoriale, Irene Mearelli, ed infine un il racconto di alcune esperienze territoriali, sempre illuminanti.

A concludere l’intesa giornata di lavori Daniela Bruno, Vice Direttrice Generale per gli Affari Culturali, Marco Di Luccio, Direttore dei Beni FAI, e Paola Candiani, Direttore Restauri e conservazione, che hanno raccontato che cosa il FAI sta facendo con i fondi raccolti, una carrellata sui beni che si stanno restaurando e sui progetti che si stanno portando avanti a livello nazionale.

Più informazioni