Quantcast

Vaiolo delle scimmie, altri due casi a Roma: sale la preoccupazione

Già dallo Spallanzani, erano in fase di accertamento altri due casi oltre ad un giovane turista

bambini ospedale epatite

Ad un giorno dall’inizio dell’indagine epidemiologica, salgono a tre i casi di vaiolo delle scimmie nel nostro Paese. Il primo paziente è stato ricoverato in isolamento ieri, dopo essere risultato infetto al virus conosciuto come monkeypox, il vaiolo delle scimmie, dopo essere rientrato da un viaggio dalle Isole Canarie.

Come avevano comunicato già dallo Spallanzani, erano in fase di accertamento altri due casi oltre al giovane turista: oggi sono stati entrambi confermati dal Seremsi, Servizio regionale per la sorveglianza delle malattie infettive.

“Ho appena ricevuto notizia dal SERESMI -ha reso noto l’assessore D’Amato – che anche gli altri due casi sospetti correlati con il caso zero italiano, sono stati confermati, pertanto salgono a 3 i casi di vaiolo da scimmie tutti presi in carico dall’Istituto Spallanzani – ha spiegato – Ho aggiornato il Ministro Speranza sull’evoluzione della situazione.”