AMMINISTRATIVE NEL VIBONESE | Le sfide in tutti i comuni al voto

Moltissimi i sindaci uscenti che tentano un nuovo mandato. Non mancano nemmeno le liste civetta. Poche le sfide vere

Sono 12 i comuni del Vibonese nei quali si voterà il prossimo 12 giugno per rinnovare l’amministrazione. A Pizzo, è corsa a quattro: a contendersi la poltrona da primo cittadino, Giuseppe De Caria (“Adesione Democratica”), Sergio Pititto (“Adesso Pizzo”), Emilio De Pasquale (“Domani è oggi”) e Francesco Damiano Muzzopappa (“Città Libera”). Uno contro uno, invece, a Stefanaconi, dove il presidente della Provincia Salvatore Solano si gioca tutto con Carmelo Disì, suo ex vice sindaco. Pur essendo entrambi a capo di liste ufficialmente civiche, Disì può contare sul sostegno di tutti i big del centrodestra. Significativo l’appuntamento elettorale a Ionadi, con il sindaco Antonio Arena che tenta il bis a spese di Fabio Signoretta. Ritorna la sfida tra il sindaco uscente Carmelo Pizzonia ed il suo sfidante Carmelo Nobile a Francavilla Angitola. Vincenzo Massa, invece, a Vazzano prova a difendere la propria poltrona dall’assalto del giovane Giuseppe De Masi. Vanno verso il tris Antonino Schinella ad Arena, lista civica di centrosinistra, opposta ad una formazione “civetta” e Giuseppe Condello a San Nicola da Crissa, dove Giovanni David difficilmente impensierirà il primo cittadino uscente. Punta al bis Massimo Trimmeliti a Filogaso. A tentare di opporsi sarà Antonio Barba. Senza sfidanti Fabrizio Fazio a Fabrizia, Marchese sfida Piromalli a Spadola. Marco Martino si ricandida, infine, a Capistrano. Contro di lui, Rocco Tino. Infine, a San Costantino Calabro, si spacca la maggioranza: sulla strada del sindaco uscente Nicola Derito si mette il presidente del consiglio comunale Antonio Raffaele Corigliano.