Si ubriaca e aggredisce la mamma, la Procura di Vibo lo allontana dalla famiglia

La Polizia di Stato ha eseguito un’ordinanza applicativa della misura cautelare dell’allontanamento

La Polizia di Stato ha eseguito un’ordinanza applicativa della misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare nei confronti di un uomo, ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia aggravati dall’aver commesso i fatti in presenza di un minore.

La misura scaturisce dall’attività investigativa della Squadra Mobile, coordinata dalla Procura della Repubblica di Vibo Valentia diretta dal Procuratore Capo Camillo Falvo, a seguito della denuncia della madre, vittima di reiterati comportamenti violenti, minacciosi e oltraggiosi, compiuti dall’uomo anche in presenza dei fratelli e sorelle, alcuni dei quali minori.
Le prevaricazioni psico-fisiche si sarebbero manifestate soprattutto per effetto dell’abuso di alcol o di sostanze stupefacenti. Sulla base delle dichiarazioni acquisite nel corso degli accertamenti, il giudice per le indagini preliminari ha disposto l’immediato allontanamento del figlio dalla casa familiare, provvedimento eseguito dai polizotti nella serata di ieri.