La proiezione nazionale e internazionale del Parco delle Serre

Il commissario Alfonso Grillo incontra il professore Lopez Morales, già direttore del Patrimonio Mondiale degli Stati Federali del Messico

Si è tenuto nei giorni scorsi nella sede del Parco delle Serre, alla presenza del Commissario Alfonso Grillo, un importante incontro di prospettiva con il professore Lopez Morales, già direttore del Patrimonio Mondiale degli Stati Federali del Messico e la dottoressa Patrizia Nardi, esperta in valorizzazione del patrimonio culturale e titolare di rilevanti riconoscimenti Unesco. Lo scopo della visita, la formazione di un tavolo permanente di ascolto e di lavoro, con soggetti di competenza di chiara fama, finalizzato allo studio di un piano strategico d’intervento a base culturale, che coinvolga i territori e i centri del Parco in tutte le componenti, istituzionali e comunitarie.

“Lo sguardo di visione complessiva e l’intervento concreto: è questo l’obiettivo generale e sarà il fondamento dell’attività del Parco nei prossimi anni”, ha dichiarato il Commissario Grillo, “La visita del professore e della dottoressa Nardi, tra i maggiori esperti nel contesto di patrimoni speciali, quali sono i Patrimoni Unesco, e l’apprezzamento espresso verso la complessità e la ricchezza del patrimonio del nostro territorio, incoraggiano in questa direzione. Il Piano strategico a base culturale dovrà diventare la base per lo sviluppo di luoghi e comunità che meritano l’attenzione, nazionale e internazionale”, il parco si avvia verso il riconoscimento della Carta Europea del turismo sostenibile.

Gli esperti sono stati anche in visita al centro storico di Serra San Bruno e alla Certosa, dove il professore Lopez Morales ha incontrato il Priore Don Ignazio Iannizotto.

Accompagnati dal sindaco di Serra San Bruno Alfredo Barillari, dall’assessore Carmine Franzè e dal dottor Bruno Iorfida, hanno fatto una rapida visita al Museo delle Ferriere e al Reparto Carabinieri Biodiversità di Mongiana di Villa Vittoria, accolti dal Colonnello Lopez.
“La presenza del professor Lopez Morales in Italia e in Calabria, dopo la pandemia” ha detto Patrizia Nardi “ è stata l’occasione per me di condividere la mia Calabria con una persona di grandissima esperienza, mio maestro molto stimato nel contesto internazionale Unesco. Non avevo dubbi sulla percezione che della Calabria ne avrebbe tratto”.

“La Calabria è un luogo importantissimo dal punto di vista dell’origine della cultura europea, e non solo”, ha dichiarato il prof. Lopez Morales: “Uno scrigno, una delle più belle regioni d’Europa e sorprende che ancora non abbia l’attenzione dovuta e che non sia conosciuta come meriterebbe. Patrizia Nardi ha fatto un grande lavoro per la Calabria, una candidatura bellissima e molto innovativa, ma molto altro dovrà essere fatto. Questo giovane commissario Grillo è sulla strada giusta”.