Pd, si insedia il segretario regionale Nicola Irto: “È il momento del coraggio”

Scelti Giusi Iemma come presidente dell’Assemblea regionale e Enzo Insardà come tesoriere. Approvate le modifiche dello Statuto

“Per il Pd calabrese è arrivato, adesso, il momento dell’impegno e delle scelte coraggiose”: ha esordito così il neo segretario regionale Pd, Nicola Irto, nel suo discorso di insediamento dopo essere stato proclamato dall’Assemblea regionale del partito. “Ripartiremo proprio dalla carica di entusiasmo che abbiamo visto in occasione del voto di sabato scorso – ha proseguito- e riorganizzeremo il Pd calabrese per renderlo sempre più forte, garantendo un continuo contatto con i territori e i cittadini. Il dialogo con la base, il rafforzamento dell’azione dei circoli e il moltiplicarsi delle occasioni di confronto e dibattito, del resto, costituisce uno dei punti fondamentali sui quali si impernia la mozione a sostegno della mia candidatura”.

E la ripartenza è stata avviata con la riorganizzazione dello statuto. “Per iniziare a dare una prima concretezza al processo di riorganizzazione del Pd calabrese – ha affermato ancora Irto – sembra indispensabile mettere mano allo statuto del partito. E non perché sia necessario procedere a fare dei cambiamenti fini a se stessi solo per dare un segnale, ma perché lo impone anche il lungo tempo durante il quale lo Statuto è rimasto uguale a se stesso“.

Le modifiche approvate dall’Assemblea “sono le prime dal 2008. Si capisce, dunque, che un adeguamento era indispensabile anche per rendere lo statuto più aderente alla società attuale che è cambiata moltissimo in questi ultimi dieci anni e che l’epidemia da Covid ha continuato a stravolgere”. Tra le modifiche introdotte ci sono: possibilità di riunirsi anche in modalità telematica per l’Assemblea e la Direzione regionali; l’istituzione dei forum tematici per dare ancora più importanza alla partecipazione; l’istituzione della piattaforma digitale del Pd; le modifiche al codice di autoregolamentazione e la promozione dell’attività di formazione della classe dirigente. Nel corso dell’Assemblea, infine, sono stati anche nominati Giusi Iemma come presidente dell’Assemblea regionale e Enzo Insardà come tesoriere.