Covid, Sileri: “Modifiche al bollettino entro due settimane”

Il sottosegretario alla Salute favorevole a una distinzione tra asintomatici e malati: “Ce lo consente Omicron. Presto alleggerimento regole”

Entro due settimane sarà possibile modificare il bollettino Covid. Lo sostiene il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri, intervenuto oggi a Domenica In. “Sono d’accordo sulla necessità della revisione, con una distinzione tra coloro che sono positivi al virus ed i malati. Questo ce lo consente la variante che circola oggi”.

“Oggi circolano due varianti – ha spiegato – Delta e Omicron. È la Delta dà i problemi maggiori. La maggioranza di coloro che sono in intensiva sono infatti in gran parte infettati dalla Delta e non vaccinati. Vanno in intensiva anche infettati da Omicron, ma è meno probabile”.

Con Omicron – va vanti Sileri – sarà più facile distinguere gli asintomatici dalle persone con sintomi. Succederà già “nei prossimi giorni, forse entro un paio di settimane”. Sileri ne ha parlato anche a ‘Sabato anch’io’ su Radio 1. La pandemia “non è ancora finita ma il progressivo emergere della variante Omicron sulla Delta ne sta cambiando i connotati, rendendo opportuno un aggiustamento delle nostre strategie. La comunicazione dei dati deve essere aggiornata, visto che il semplice dato del numero dei contagiati in sé è poco significativo in presenza di un virus diventato molto più contagioso ma meno aggressivo, soprattutto con i vaccinati. Altrettanto e forse più importante è sapere chi entra oggi in ospedale, qual è la sua età, quale il suo status vaccinale e le sue eventuali comorbidità”.