Esplosioni in serie sullo Stromboli, cresce la preoccupazione

Un continuo accumulo di materiale piroclastico nella parte alta della Sciara del Fuoco produce un intenso rotolamento di grossi blocchi incandescenti fino alla costa

Esplosioni a ripetizione nell’area craterica Nord di Stromboli sono state registrate dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, Osservatorio etneo, di Catania. Sebbene la visibilità sia ridotta a causa della copertura nuvolosa, l’Ingv-Oe ha osservato “un continuo accumulo di materiale piroclastico nella parte alta della Sciara del Fuoco che produce un intenso rotolamento di grossi blocchi incandescenti fino alla costa” e la presenza di «una piccola colata lavica reomorfica, che rimane confinata nella parte alta” e dal “cui fronte si staccano grossi blocchi incandescenti”. Dal punto di vista sismico è stato registrato <3un moderato incremento nell’ampiezza media del tremore vulcanico, all’interno della fascia dei valori medio-bassi".