Coronavirus Calabria, i casi aumentano: 12 comuni in zona arancione

Le misure della zona arancione saranno in vigore dal 17 gennaio 2022 per un periodo di 8 giorni e, pertanto, fino a tutto il 26 gennaio 2022.

Il presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto, ha firmato pochi minuti fa un’ordinanza con la quale viene istituita la “zona arancione” in 12 comuni della provincia di Reggio (Bagaladi, Bova Marina, Brancaleone, Caulonia, Cosoleto, Gioiosa Ionica, Monasterace, Montebello, Placanica, San Luca, Seminara, Stignano) a causa della diffusione del Cobid-19. Le misure della zona arancione saranno in vigore dal 17 gennaio 2022 per un periodo di 8 giorni e, pertanto, fino a tutto il 26 gennaio 2022.

Nel Comune di Platì, sono prorogate, senza soluzione di continuità, per un periodo di ulteriori 7 giorni e, pertanto, fino a tutto il 23 gennaio 2022 le misure inerenti alla “zona rossa”. Nel Comune di Rosarno sono prorogate, senza soluzione di continuità, per un periodo di ulteriori 7 giorni e, pertanto, fino a tutto il 23 gennaio 2022, le misure della “zona arancione”. Nei Comuni di Africo, Feroleto della Chiesa, Mammola, le misure fissate fino al 19 gennaio 2022 della “zona arancione”, sono procrastinate, senza soluzione di continuità, fino a tutto il 23 gennaio 2022. Permangono, salvo diversa disposizione, fino alla data prevista del 19 gennaio 2022 le misure fissate nell’Ordinanza n. 4/2022 per i Comuni di Benestare, Bianco, Cittanova, Gioia Tauro, Marina di Gioiosa Ionica, Palizzi e Roccella Jonica. Cessano la propria efficacia dalle ore 00,01 del 17 gennaio 2022 le misure previste della “zona arancione” dei Comuni di Cinquefrondi, Galatro, Melicucco, Rizziconi, San Roberto, Taurianova e Polistena.