Minacce social dai “no vax”, Fedriga messo sotto scorta

Il presidente del Friuli Venezia Giulia: “Spero soprattutto per la mia famiglia, che questa situazione possa risolversi nel minor tempo possibile”

Massimiliano Fedriga, presidente del Friuli-Venezia Giulia e della Conferenza delle Regioni, è dalla scorsa settimana sotto scorta a causa delle decine di minacce ricevute dal mondo No vax. “Spero – ha dichiarato Fedriga che più volte si è espresso a favore della campagna vaccinale – soprattutto per la mia famiglia, che questa situazione possa risolversi nel minor tempo possibile”.

Come riportato dal quotidiano “Il Piccolo”, Fedriga da settimana scorsa viene accompagnato ovunque da due persone della scorta. Sabato al governatore è stata somministrata la terza dose di Moderna. Fedriga ha più volte attaccato i No vax, oltre a essere divenuto il principale sostenitore del Green pass rafforzato. Il presidente del Fvg, in talune occasioni, ha fatto riferimento agli insulti e minacce ricevuti via social da chi si oppone al vaccino.

Brunetta: “Un abbraccio all’amico Fedriga” “Mando un abbraccio all’amico Fedriga per le vili minacce ricevute da fanatici No Green pass per la sua posizione chiara e ferma a tutela della salute dei cittadini e della ripresa economica. Con Max, dalla sua stessa parte, dalla parte di chi ha a cuore l’Italia”. Lo scrive sui social il ministro della Pubblica amministrazione Renato Brunetta.