Sparatoria e strage in un liceo, almeno tre morti. Arrestato 15enne

Il killer avrebbe sparato 15-20 colpi. Nell’attacco sono rimaste ferite sei persone

È di almeno tre morti sei feriti il bilancio di una sparatoria in un liceo in Michigan, Usa, la Oxford High School in un sobborgo di Detroit. Lo riportano i media americani, sottolineando che il presunto killer avrebbe 15 anni ed è stato fermato dalla polizia.

I motivi dietro al gesto folle del teenager non sono ancora chiari e le autorità stanno indagando. L’allerta è scattata poco prima delle 13 ora locale, quando una pioggia di telefonate ha invaso il centralino del 911, il 113 americano. La polizia è arrivata sul posto nell’arco di pochi minuti e, secondo quanto riferito, ha bloccato il killer strappandogli la sua pistola semiautomatica con la quale, comunque, era riuscito a sparare 15-20 colpi. 

Le vittime sarebbero tutti studenti. Tra i feriti, un insegnante. Sul posto è stata ritrovata anche una pistola. Molti feriti sono stati trasportati negli ospedali locali, ha detto un portavoce dei vigili del fuoco di Oxford. La scuola è frequentata da circa 1.800 ragazzi.