Marijuana trovata in un garage nel Vibonese: l’indagato rimesso in libertà

Il Tribunale del Riesame Catanzaro ha accolto l’istanza degli avvocati Tommaso Zavaglia e Antonella Raimondo, difensori di un 47enne di Fabrizia

Il Tribunale del Riesame Catanzaro ha accolto l’istanza degli avvocati Tommaso Zavaglia e Antonella Raimondo e ha rimesso in libertà Salvatore De Stefano, 47 anni, di Fabrizia. L’uomo era stato arrestato lo scorso 11 novembre dai carabinieri della Compagnia di Serra San Bruno perché trovato in possesso di 140 chili di marijuana, rinvenuta in un garage, dotato anche di un impianto di essiccazione corredato da ventilatori.

L’arrestato si era giustificato dichiarando che la droga apparteneva al titolare di una ditta che produce canapa sativa al quale aveva messo a disposizione il proprio garage per l’essiccazione. Una versione non confermata dal titolare della ditta. Il Riesame ha totalmente annullato la misura mandando libero l’indagato. I difensori hanno sostenuto la nullità dell’accertamento tecnico sulla natura della sostanza, l’inutilizzabilità di alcune dichiarazioni e l’estraneità ai fatti dell’indagato.