Serie B | Reggina ko al Granillo contro la Cremonese, pari del Cosenza a Parma

Brutta prova degli amaranto che si fanno rimontare dopo l’iniziale vantaggio con Montalto. Prova sontuosa invece per i lupi a cui sta stretto il pari

Arriva il secondo ko consecutivo tra le mura amiche per la Reggina superata 1-2 dalla Cremonese al Granillo nella gara valida per il 13° turno in serie B. Dopo una traversa colpita da Stavropoulos di testa sulla punizione calciata da Liotti, la Reggina trova il vantaggio al 30’ con Montalto, schierato ancora in coppia con Galabinov. Imperioso il suo stacco di testa sul cross da destra di Laribi, Carnesecchi non può far altro che raccogliere il pallone in fondo al sacco. Nella ripresa la squadra di Pecchia prova l’assalto. Il pareggio potrebbe arrivare subito quando Marinelli assegna il rigore per un contrasto in area tra Cionek e Valeri, Turati respinge però la conclusione dal dischetto di Fagioli e poco dopo dice di no a Zanimacchia da distanza ravvicinata. Il portiere di casa non può nulla, però, sul sinistro dal limite di Buonaiuto che ristabilisce la parità al 56’. La Reggina è nell’angolo e la Cremonese la punisce ancora al 63’ con Gaetano che infila sulla linea di porta dopo l’involontario tocco di Loiacono sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

Il tabellino dell’incontro:

Reggina (4-4-2): Turati; Loiacono, Cionek, Stavropoulos, Liotti (65′ Lakicevic); Laribi (65′ Cortinovis), Hetemaj, Crisetig, Bellomo (73′ Ménez); Galabinov (73′ Tumminello), Montalto (65′ Rivas). A disposizione: Micai, Amione, Regini, Adjapong, Bianchi, Ricci, Denis. Allenatore: Aglietti.
Cremonese (4-3-3): Carnesecchi; Sernicola (46′ Valeri), Bianchetti, Okoli, Crescenzi (87′ Meroni); Valzania (72′ Gaetano), Castagnetti, Fagioli (81′ Deli); Zanimacchia, Di Carmine (46′ Ciofani), Buonaiuto. A disposizione: Ciezkowski, Sarr, Ravanelli, Baez, Nardi, Strizzolo, Bartolomei. Allenatore: Pecchia
Marcatori: 30′ Montalto (R), 56′ Buonaiuto (C), 63′ Gaetano (C)
Note – Al 50′ Turati (R) para un rigore a Fagioli (C). Ammoniti: Cionek (R), Sernicola (C), Rivas (R). Calci d’angolo: 3-5. Recupero: 4’st.

 

Sfiora l’impresa, invece, il Cosenza al Tardini contro il Parma. La squadra di Zaffaroni impatta 1-1 tornando così a far punti fuori casa, cosa che non accadeva dallo scorso 18 settembre (1-1 in casa del Perugia). Ducali che trovano il vantaggio nel primo tempo al 12’ quando Inglese, servito in profondità, mette in mezzo un pallone che coglie impreparata la difesa dei lupi, Juric si inserisce e batte Vigorito. La reazione dei rossoblù arriva nella ripresa e mette alle corde il Parma. Buffon ci mette una pezza in un paio di occasioni ma non può nulla sul colpo di testa di Tiritiello al 73’ che vale il pareggio. Un pareggio che, a conti fatti, sta stretto proprio alla formazione cosentina.

Di seguito il tabellino dell’incontro:

PARMA: Buffon, Danilo, Brunetta (57′ Schiattarella), Tutino (71′ Sohm), Vazquez, Juric, Delprato, Cobbaut, Coulibaly, Mihaila (81′ Man), Inglese (57′ Benedyczak). A disposizione: Colombi, Turk, Balogh, Iacoponi, Osorio, Busi, Traore, Bonny. Allenatore: Enzo Maresca
COSENZA: Vigorito, Carraro, Rigione, Gori, Caso (81′ Millico), Anderson (63′ Florenzi), Tiritiello, Venturi, Palmiero (87′ Gerbo), Vallocchia (63′ Boultam), Situm. A disposizione: Saracco, Matosevic, Corsi, Pandolfi, Kristoffersen, Pirrello, Sy Sanasi, Minelli. Allenatore: Marco Zaffaroni
Marcatori: 12′ Juric, 73′ Tiritiello
Ammoniti: Brunetta, Coulibaly, Vazquez, Palmiero, Schiattarella.
Arbitro: Gianpiero Miele (Nola)