Consiglio regionale, colpo di scena: Amalia Bruni sbatte la porta in faccia al Pd

La candidata alla Cittadella, sconfitta da Roberto Occhiuto, si iscrive al Gruppo Misto “per rispetto di tutti”

“Ho scelto di iscrivermi al Gruppo misto del Consiglio regionale per coerenza e per rispetto verso chi mi ha sostenuto e verso la gente che mi ha votato”. Amalia Bruni risponde così a chi l’ha accusata di tradimento per non aver scelto di iscriversi nel gruppo del Partito Democratico. “Quando mi è stato chiesto di candidarmi, dal Movimento 5Stelle e dal Pd, ho voluto mantenere il mio ruolo di esponente della società civile per tentare di mettere insieme una coalizione quanto più ampia possibile fatta di partiti e movimenti e per il rispetto di questo ruolo che non aderisco a nessuna formazione politica ma mi iscrivo al gruppo misto. Per rispetto di chi mi ha sostenuto e di chi mi ha votato. Lo faccio per coerenza nei confronti di tutti. Non potrei agire in modo diverso”.