Spaccio di droga e armi a Catanzaro, 46 indagati e 21 arresti (NOMI)

Nove persone sono finite in carcere ed dodici agli arresti domiciliari. Gestivano droga e armi nella zona di Viale Isonzo

In totale sono 46 le persone indagate nell’ambito dell’operazione Aesontium portata a termine la scorsa notte nei confronti di degli esponenti della comunità rom che avrebbero gestito lo spaccio di droga, oltre a furti e armi, nella zona di viale Isonzo a Catanzaro. Nove di loro sono finite in galera: Marco Bevilacqua, Fabio Bevilacqua, Romina Veronica Di Cataldo; Cosimo Bevilacqua detto Coccolino; Gianluca Bevilacqua detto Felice; Francesca Martelli detta Subaru; Isa Garuja detto Antonio; Donato Bevilacqua detto u Cecatu o occhiu stortu; Marco Passalacqua. Arresti domiciliari per Silvana Pereloque Vecceloque; Mirko Bevilacqua; Antonietta Passalacqua; Mirko Passalacqua detto u Zannutu; Antonio Bevilacqua detto Tonino; Cosimo Passalacqua; Franco Passalacqua detto “U killer”, Graziella Passalacqua; Francesco Bevilacqua; Ubaldo Codamo; Stefano Bevilacqua; Luciano Abruzzese.