Serie B | Reggina di misura sulla Spal, pareggio del Cosenza a Perugia

Gli amaranto battono la Spal al Granillo grazie ai gol di Hetemaj e Montalto (per la Spal rigore di Esposito). I lupi fanno 1-1 al Curi pareggiando in rimonta con Situm

Una grande Reggina doma la Spal al Granillo. Nel quarto turno di serie B gli amaranto di mister Aglietti danno seguito alla propria serie utile superando 2-1 la squadra di Clotet. Una gara intensa e giocata ad alti ritmi nel primo tempo, nella ripresa le due squadre si allungano ma lo spettacolo non manca. Senza Menez, fermatosi per un problema al tendine, Aglietti schiera Bellomo al fianco di Galabinov con Rivas sull’out di sinistra. Il vantaggio amaranto arriva al 16’ con il tocco in mischia di destro di Hetemaj sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Bellomo. Il pareggio ospite al 36’ in maniera più che rocambolesca. Tre minuti prima, infatti, il direttore di gara assegna un rigore alla Spal per un fallo di Stavropoulos su Mancosu. Esposito dal dischetto incrocia con il destro ma Micai non si fa ingannare e respinge la sua conclusione. Il Granillo esulta ma Baroni di Firenze lo gela subito. Richiamato dal Var fa ripetere il calcio di rigore perché Cionek sarebbe entrato in area prima della battuta del rigore, tra l’altro poi spazzando sulla ribattuta di Micai. Tutto da rifare. Di nuovo Esposito contro Micai, il numero 5 ospite non cambia angolo, Micai sì e la Spal fa 1-1. Nella ripresa i ritmi sono meno forsennati e sono i cambi a dare nuova linfa al gioco amaranto. Cortinovis e Montalto, subentrati a Ricci e Galabinov confezionano il gol partita al 69’. Assist per il primo per il sinistro ad incrociare imprendibile del secondo che si infila nel sette alla destra di Thiam facendo esplodere, questa volta senza timore di smentita, il Granillo.

Di seguito il tabellino dell’incontro:
Reggina (4-4-2): Micai; Lakicevic, Cionek, Stavropoulos, Di Chiara (88′ Liotti); Ricci (62′ Cortinovis), Hetemaj (81′ Bianchi), Crisetig, Rivas (81′ Laribi); Bellomo, Galabinov (62′ Montalto). A disposizione: Turati, Loiacono, Regini, Amione, Gavioli, Denis, Tumminello. Allenatore: Aglietti.
SPAL (4-2-3-1): Thiam; Spaltro (62′ Peda), Vicari, Capradossi, Tripaldelli (81′ Celia); Esposito (55′ Da Riva), Viviani; Latte Lath (62′ Seck), Mancosu, Crociata (81′ D’Orazio); Colombo. A disposizione: Seculin, Melchiorri, Mora, Ellertsson, Coccolo, Heidenreich, Piscopo. Allenatore: Clotet
Arbitro: Niccolò Baroni di Firenze. 
Marcatori: 16′ Hetemaj (R), 35′ rig. Esposito (S), 69′ Montalto (R)
Note – Spettatori 4 773, di cui 26 ospiti. Ammoniti: Capradossi (S), Viviani (S), Vicari (S), Crociata (S). Calci d’angolo: 6-4. Recupero: 6’pt; 6’st.
Non vince ma porta comunque a casa un risultato positivi il Cosenza che impatta 1-1 al Curi contro il Perugia di Massimiliano Alvini. Secondo risultato utile consecutivi per i lupi di Zaffaroni dopo il successo al San Vito-Marulla contro il Vicenza ma soprattutto una gara ben interpretata dai rossoblù, per buona dell’incontro padroni del campo. Dopo un primo tempo ben gestito si va al riposo sullo 0-0. I gol arrivano nella ripresa. Al 51’ Rosi irrompe in area rossoblù sugli sviluppi di un corner e insacca alle spalle di Vigorito. Sedici minuti più tardi il pareggio dei lupi con Situm, uno degli ultimi arrivati, che si rende protagonista di una grande giocata rientrando sul sinistro e concludendo imparabilmente verso la porta difesa da Chichizola. Il Cosenza sembra averne di più ma l’espulsione di Palmiero per doppia ammonizione spegne le speranze rossoblù di ribaltare il risultato.

Di seguito il tabellino della gara:
PERUGIA: Chichizola; Rosi (79′ Curado), Angella, Sgarbi; Falzerano, Burrai, Segre (46′ Santoro), Lisi (69′ Ferrarini); Kouan (85′ Murgia); Carretta, Murano (46′ Matos). A disposizione: Fulignati, Righetti, Gyabuaa, De Luca, Ghion, Vanbaleghem, Zanandrea. All. Alvini.
COSENZA: Vigorito; Tiritiello, Rigione, Väisänen; Šitum, Carraro, Palmiero, Boultam (64′ Vallocchia), Sy (64′ Corsi); Caso (76′ Millico), Gori (90′ Gerbo). A disposizione: Saracco, Matošević, Pandolfi, Kristoffersen, Venturi, Pirrello, Minelli, Eyango. All. Zaffaroni.
ARBITRO: Gianpiero Miele di Nola (Grossi – Affatato)
MARCATORI: 51′ Rosi (P), 67′ Šitum (C).
NOTE: Ammoniti: 17′ Lisi (P), 28′ Angella (P), 35′ Palmiero (C), 37′ Segre (P), 45′ Boultam (C), 87′ Ferrarini (P), 96′ Santoro (P). Espulso: all’84’ per doppia ammonizione Palmiero (C). Angoli: 2-4 (pt 1-3). Recupero: 2′ pt; 6′ + 1′ st.