Lunedì a Tropea il cortometraggio “Amelia” di Enzo Carone

L’evento si inquadra nel progetto “C’era una volta il cinema…” voluto dal Comune di Monterosso Calabro e sposato da diversi comuni della provincia

Cresce l’attesa per la presentazione a Tropea, nel Vibonese, del cortometraggio “Amelia” (CineFilm Calabria) diretto dal regista tropeano Enzo Carone e girato a Monterosso Calabro. L’evento si terrà lunedì alle 18:00 presso Palazzo Santa Chiara e sarà contestualizzato nell’iniziativa “C’era una volta il cinema…” promossa dal Comune di Monterosso Calabro (in collaborazione con CineFilm Calabria) e sposata da molti comuni della provincia. “C’era una volta il cinema…” si propone di riportare i film nelle piazze, come si faceva tanti anni fa, riunendo le diverse generazioni all’insegna di quelle emozioni  e di quella magia che solo il cinema sa dare.

Il progetto, già portato a Vibo Marina, a Filadelfia, a Francavilla Angitola, a Filogaso e-a breve-in altri centri (in alcuni dei quali presenziato anche dalla fondazione Rambaldi), sta riscuotendo molto successo. A Tropea saranno presenti buona parte degli artisti e dei tecnici che hanno lavorato alacremente, insieme con Carone, per realizzare un “piccolo gioiello del cinema” qual è “Amelia”. Forti le emozioni che la trama preannuncia: Amelia è una donna, una moglie e una mamma che si trova a fare i conti con la vita ‘ndranghetista del marito e con la malattia della figlia; il finale sarà mozzafiato.

Nel corso della serata il sindaco-regista di Monterosso Calabro, Antonio Giacomo Lampasi, sarà omaggiato da CineFilm Calabria con un riconoscimento dedicato alle eccellenze cinematografiche “per la passione e il continuo impegno finalizzato alla promozione della settima arte e, attraverso di essa, del territorio della nostra regione”.

Per l’organizzazione dell’evento si ringraziano, per il supporto dato all’iniziativa, il Comune di Tropea, la Pro loco e il Club per l’Unesco di Tropea, il Museo Civico Castello Galluppi, la fondazione Rambaldi, Armonie della Magna Graecia, Calabria Film Commission e ,ovviamente, il Comune di Monterosso Calabro, principale promotore dell’iniziativa insieme alla Cine Film Calabria che ha prodotto il cortometraggio.