Pari del Catanzaro col Potenza, Vibonese ko con la Juve Stabia

Le aquile trovano il pareggio in rimonta e proseguono la serie utile, i rossoblù non trovano ancora il primo acuto stagionale

Nessuna vittoria per le calabresi di serie C nella terza giornata del torneo. Il Catanzaro di Antonio Calabro delude le attese e conquista solo un pareggio in rimonta al Ceravolo al cospetto del Potenza mentre la Vibonese rimedia una nuvoa sconfitta davanti ai suoi tifosi per mano della Juve Stabia.

Le aquile giocano un brutto primo tempo ma riescono a non subire gol nella prima frazione. Nella ripresa la squadra di Calabro gioca decisamente meglio ma a trovare il vantaggio è quella di Gallo con Matino che resiste alla carica di Bombagi e mtte il pallone alle spalle di Branduani. Il forcing dei giallorossi diventa asfissiante, ma il pareggio arriva solo dagli 11 metri con il neo-entrato Cianci che supera Marcone, il portiere indovina l’angolo ma non arriva sulla sfera. Per i giallorossi secondo pareggio e terzo risultato utile consecutivo.

Ecco il tabellino della gara:

CATANZARO (3-5-2): Branduani, Martinelli, Verna, Vazquez, Fazio, Scognamillo (79′ Tentardini), Porcino (63′ Bombagi), Cinelli (46′ Risolo), Vandeputte, Carlini (71′ Cianci), Rolando (63′ Bearzotti). A disposizione: Nocchi, Rizzuto, De Santis, Welbeck, Monterisi, Ortisi, Gatti.
llenatore: Antonio Calabro

POTENZA (4-3-1-2): Marcone, Zampa, Cargnelutti, Coccia, Romero (37′ Volpe), Ricci (79′ Bruzzo), Gigli, Salvemini (79′ Banegas), Zenuni (68′ Guaita), Matino (79′ Maestrelli), Sepe. A disposizione: Greco, Petriccione, Vecchi, Sandri, Baclet, Nigro, Zagaria. Allenatore: Fabio Gallo

Arbitro: Davide Di Marco di Ciampino
Marcatori: 29′ st Matino (P), 41′ st Cianci rig (C)
Note: Spettatori: paganti 1.559, abbonati 752, incasso di 30.468 euro. Ammoniti: Zampa (P), Scognamillo (C), Salvemini (P), Cargnelutti (P), Risolo (C)

 

Poco distante, al Luigi Razza di Vibo Valentia, arriva il secondo ko consecutivo per l’11 di D’Agostino dopo quello di Francavilla della settimana scorsa. Gara che la Vibonese comincia con il piglio giusto e la necessaria aggressività. Col passare dei minuti però gli ospiti prendono le misure ai padroni di casa e trovano il vantaggio prima del riposo, al 45′, quando Ciotti frana in area su Rizzo. Feliciani assegna il rigore che Berardocco realizza. In avvio di ripresa arriva il raddoppio con la bomba di Bentivegna che non lascia scampo a Mengoni. La Vibonese accorcia al 65′ con Basso che infila l’incrocio dei pali riaprendo la gara che Evacuo chiude, nuovamente dagli 11 metri, al 90′ quando il direttore di gara assegna un nuovo rigore per i campani dopo un nuovo fallo di Ciotti questa volta su Schiavi.

Il tabellino dell’incontro:

Vibonese (4-2-3-1): Mengoni, Ciotti, Polidori, Vergara, Mauceri, Basso, Tumbarello (63’ Bellini), Spina, Cattaneo (82’ Senesi), Grillo (63’ Golfo), Persano (55’ La Ragione). A disp. Marson, Mahrous, Alvaro, Gelonese, Ngom, Cigagna, Fomov. All. D’Agostino.

Juve Stabia (4-2-3-1): Sarri, Donati, Tonucci, Caldore, Rizzo (79’ Troest), Davi’, Berardocco (65’ Altobelli), Bentivegna (79’ Scaccabarozzi), Schiavi, Panico (58’ Stoppa), Della Pietra (58’ Evacuo). A disp. Russo, Pozzer, Squizzato, Guarracino, Lipari, Cinaglia, Esposito. All. Novellino.

Arbitro: Ermanno Feliciani della sezione AIA di Teramo.
Marcatori: 45’ Berardocco (Rig) (J), 51’ Bentivegna (J), 65’ Basso (V), 90’ Evacuo (Rig) (J).
Note: amminiti 7’ Tonucci (J), 80’ Spina (V), 84’ Davi’ (J). Espulsi 91’ Polidori (V).