“Un mare di libri”, esame brillantemente superato dalla microeditoria vibonese

Sette case editrici hanno esposto le proprie opere sul lungomare di Vibo Marina coinvolgendo turisti e residenti in una realtà, quella del Cev, ormai tangibile sul territorio

Sette case editrici del territorio sono state protagoniste della manifestazione dal titolo “Un mare di libri” che si è tenuta, nella serata di ieri sul lungomare di Vibo Marina. Ad organizzarla è stato il Cev (Comitato degli editori vibonesi) che ha voluto in questo medo sugellare un patto ormai scritto con il territorio. Gli stand sono divenuti, nel corso della serata, luogo di dibattito e confronto, al di là dell’esposizione dei testi. Perchè l’editoria locale, al di là del tentativo di qualcuno di liquidarla con una certa supponenza, riesce a rappresentare alla perfezione “quel mare di idee” che si trasforma in un “mare di libri”, fondamentali per la crescita del territorio.

All’iniziativa, a cui hanno preso parte anche il sindaco Maria Limardo e l’assessore alla Cultura Daniela Rotino, hanno aderito – si diceva – sette case editrici che hanno esposto opere capaci di catturare l’interesse di giovani e adulti: Accademia Edizioni ed eventi, Beroe edizioni, Blitos edizioni, Il Cristallo edizioni, Sd Collezioni editoriali, Mario Vallone editore e Libritalia edizioni.

“E’ stata la prima piccola fiera della microeditoria vibonese nell’ambito di Vibo Capitale del libro dove i turisti e i residenti hanno potuto sfogliare, leggere, curiosare e acquistare le piccole produzioni degli editori locali. -ha dichiarato Enrico Buonanno, nominato Ambasciatore della Lettura 2021 dal Cepell. Si è trattato del primo esperimento del CEV molto interessante e soprattutto perfettamente in linea con l’obiettivo principale di Vibo capitale del libro che ha visto diversi editori del comitato per la prima volta unire le forze, condividere le produzioni, le idee, i progetti e proporre al pubblico “insieme” una vasta scelta di produzioni librarie. Complimenti alle organizzatrici del CEV che si sono impegnate per la perfetta realizzazione e grazie all’amministrazione comunale che ha lavorato in sintonia con il comitato per assicurare il necessario alla realizzazione della fiera”.