Fermato dalla Polizia viene tradito dall’agitazione: trovato con pistola e munizioni, arrestato

A finire in manette un uomo, 48enne, fermato dagli agenti nel comune di Cinquefrondi. Trovati e sequestrati caricatori anche nella sua abitazione

Lo scorso 26 luglio gli agenti della Polizia di Stato in servizio presso il Commissariato di Polizia di Polistena, nel Reggino, durante dei posti di controllo effettuati in contrada Pizzicato del comune di Cinquefrondi, hanno arrestato un uomo, 48 anni, in flagranza del reato di detenzione abusiva di arma da fuoco e del relativo munizionamento.

I poliziotti, nel corso delle verifiche effettuate sull’auto condotta dal quarantottenne, insospettiti dall’anomalo stato di agitazione dell’uomo, hanno sottoposto lo stesso a perquisizione personale, scorgendo, all’interno del borsello che portava con sé, una pistola con matricola punzonata ed il relativo caricatore, rifornito di 5 proiettili.

Di conseguenza la perquisizione è stata estesa anche all’abitazione, dove sono stati trovati e sequestrati altri caricatori per pistola e munizioni di vario calibro, abilmente nascosti all’interno di una cassetta dei tubi del gas metano. Al termine delle operazioni, su disposizione della competente autorità giudiziaria, l’arrestato è stato condotto presso la casa circondariale di Palmi.