Calabria, al via “Ri-parti con l’export”. Orsomarso: “Percorso virtuoso”

Opportunità per 40 giovani disoccupati di frequentare un corso di Specializzazione Export & Comunicazione Digitale per l’Estero, Marketing Manager, realizzato dall’Istituto per il Commercio Estero e cofinanziato dalla Regione Calabria

Prende il via anche in Calabria, dopo Campania, Marche e Abruzzo, l’iniziativa promossa da Anpal Servizi e Istituto per il Commercio Estero “Ri-parti con l’export”. “Formare 40 giovani in Marketing Manager e sostenere le aziende del territorio calabrese nelle sfide sui mercati internazionali – spiega l’Assessorato regionale allo Sviluppo economico – è questo l’obiettivo del progetto “Ri-parti con l’Export”. Il corso è promosso da Ice-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, Regione Calabria, Anpal Servizi. Il percorso formativo – prosegue la nota – è destinato a giovani fino ai 40 anni, in possesso di diploma di scuola secondaria superiore e con un’ottima conoscenza dell’inglese ed è destinato a disoccupati o inoccupati con priorità verso i percettori di reddito di cittadinanza. I futuri manager dell’export, dopo la fase di aula di 330 ore complessive, svolgeranno uno stage di due mesi. I candidati possono presentare la domanda fino al 17 settembre direttamente sul sito della Regione Calabria. Ai candidati ammessi al corso verrà riconosciuta dalla Regione, una indennità oraria di partecipazione pari a 2,50 euro per ogni ora di corso frequentato. Tale indennità verrà corrisposta esclusivamente ai candidati ammessi che non beneficiano di altri strumenti di sostegno al reddito e/o altre indennità”.

Orsomarso “Sostegno ad imprese”. “La Regione Calabria – sottolinea Fausto Orsomarso, assessore al Lavoro Attività Produttive, Turismo e Internazionalizzazione della Regione Calabria – sta investendo in modo concreto sul mercato del lavoro. Ci sarà un concorso per 500 nuovi operatori dei centri per l’impiego che partirà a brevissimo per cambiare in modo radicale il sistema dei servizi per l’impiego. Rispetto al corso “ri-parti con l’export ” – continua Orsomarso – abbiamo messo da parte 3,2 milioni di euro per l’Internazionalizzazione perché così pagheremo alle imprese calabresi gli export manager , chi si approccia a questo corso deve sapere che non è tempo perso, aggiungeremo questo finanziamento per dare sostegno alle imprese per assumere questi giovani. Formiamo i giovani, aiutiamo le aziende e facciamo crescere l’export calabrese, un percorso virtuoso, l’auspicio è che questa terra possa cominciare a parlare un linguaggio diverso”.