Vibo, Inps incontra commercialisti, consulenti ed enti patronato: “Digitalizzazione è un’opportunità”

Il presidente del Comitato provinciale Inps di Vibo Sergio Pititto: “Sono certo che si favoriranno risposte, solidarietà e tutele, realizzando così servizi digitali semplici ed inclusivi”

Si sono tenuti nei giorni 21, 22 e 23 luglio degli incontri di lavoro in modalità a distanza, su piattaforma Teams, tra la direzione provinciale Inps di Vibo Valentia e i membri dell’Ordine dei dottori commercialisti ed esperti contabili, i consulenti del lavoro e gli enti di patronato della provincia di Vibo Valentia. L’obiettivo è stato la presentazione del nuovo modello organizzativo di servizio in funzione utente-centrica e il nuovo assetto organizzativo della sede.

I lavori sono stati avviati dal direttore della Direzione provinciale Inps, dottor Pasquale Scortecci, con il coinvolgimento dei funzionari responsabili delle Linee di prodotto servizio/Unità organizzative e del neopresidente del Comitato provinciale Inps di Vibo. Alla luce dei nuovi scenari socioeconomici, dovuti anche al momento emergenziale, è stato evidenziato il valore della missione istituzionale dell’Ente di Previdenza, attore attivo nei percorsi di inclusione e di protezione sociale, nonché l’importanza delle nuove strategie e canali di comunicazione, diretti a migliorare il dialogo con i cittadini, a rilevarne i lori bisogni, senza trascurare il coinvolgimento degli intermediari abilitati, quali soggetti chiave nella relazione con assicurati, pensionati e aziende.

“Come presidente del Comitato provinciale Inps di Vibo – scrive in una nota Sergio Pititto (in foto, ndr) – nell’apprezzare l’iniziativa e la rilevante partecipazione dei partners coinvolti, colgo l’occasione per ringraziare tutta la Direzione provinciale, gli Ordini e gli Enti di patronato per l’impegno profuso nel rafforzare il ruolo della ‘rete della rappresentanza e della prossimità’. E poiché l’innovazione e la digitalizzazione dei servizi rappresentano un’opportunità aggiuntiva e non un limite all’accessibilità dei servizi, sono certo che le sinergie con l’Istituto di previdenza consentiranno la creazione di un ‘luogo partecipato’ capace di favorire risposte, solidarietà e tutele, realizzando così servizi digitali semplici ed inclusivi”.

I lavori si sono conclusi con l’impegno da parte della Direzione provinciale Inps di continuare l’attività di informazione attraverso eventi programmati su temi di interesse comune e con l’adozione di specifici protocolli, coerenti a quelli regionali e alle specificità territoriali.