Sbarco migranti nel Reggino, carabinieri arrestano 2 presunti scafisti

I due si erano allontanati e mischiati tra la gente sul lungomare di Ardore Marina, sono accusati di ingresso illegale sul territorio nazionale e favoreggiamento dell’ immigrazione clandestina

I Carabinieri hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto due russi, ritenuti responsabili di essere gli scafisti dello sbarco di migranti avvenuto nel primo pomeriggio del 22 luglio sul lungomare di Ardore Marina, nel Reggino. Avvistata l’ennesima imbarcazione a vela, con a bordo un numero imprecisato di migranti, i Carabinieri in pochi istanti sono riusciti a soccorrere e accompagnare gli stessi migranti presso il centro di prima accoglienza. I carabinieri hanno prontamente individuato gli scafisti che, mescolandosi fra la gente presente sul lungomare di Ardore, fingevano di essere comuni turisti. Una volta identifcati, i due, rispettivamente di 36 e 27 anni, sono stati arrestati dai militari per ingresso illegale sul territorio nazionale e favoreggiamento dell’ immigrazione clandestina.