Inchiesta Mayor, si dimette sindaco del Cosentino finito ai domiciliari

Il primo cittadino di Trebisacce, Francesco Mundo era rimasto coinvolto nell’inchiesta su presunte irregolarità nella raccolta delle firme per la presentazione di una lista alle regionali del gennaio 2020

Si è dimesso il sindaco di Trebisacce, Francesco Mundo, finito ai domiciliari il 13 luglio scorso nell’ambito di una inchiesta denominata “Mayor” condotta dalla Procura della Repubblica di Castrovillari su presunte irregolarità nella raccolta delle firme per la presentazione di una lista alle regionali del gennaio 2020. Assieme a lui risultano coinvolte altre 17 persone, indagate, a vario titolo, per peculato, concussione, truffa, falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico e formazione e/o uso di schede e atti falsi. Mundo ha presentato le dimissioni al segretario comunale Roberto Amerise. La sua decisione diventerà efficace e irrevocabile se le dimissioni non verranno ritirate entro venti giorni a partire da oggi.