Profilati in acciaio inox: un aiuto prezioso in edilizia

Si chiama comunemente acciaio da costruzione ed è utilizzato per sostenere gli edifici. In sostanza sono delle barre in metallo che si sfruttano per le loro caratteristiche chimico fisiche, come sostegni strutturali delle pareti portanti di palazzi, grattacieli e costruzioni di vario genere. Il concetto è semplice, ma lo si può declinare in tantissimi modi diversi. Tanto che numerosi architetti di fama mondiale hanno utilizzato nelle loro realizzazioni profilati in acciaio inox a vista, che fanno bella mostra di sé quando si ammira l’edificio dall’esterno. A partire dal movimento moderno del passato, per arrivare alle abitazioni contemporanee, l’uso dei profilati in acciaio inox si è mantenuto nel tempo, soprattutto negli edifici di un certo pregio.

Quali profilati si utilizzano

Sono varie le strutture portanti che possono essere realizzate con profilati in acciaio. Stiamo parlando nello specifico di quelle strutture in cui i profili sono lasciati a vista, quindi non annegati all’interno della struttura muraria. Si va dagli architravi alle tettoie, dalle strutture di consolidamento di vecchi edifici per arrivare sino alle facciate dei nuovi grattacieli di ultima generazione. Sono disponibili in commercio profilati con diverse geometrie, che permettono di ottenere le caratteristiche volute dal progettista in ogni situazione, sia dal punto di vista strutturale che da quello estetico. I profili angolari in acciaio inox, ad esempio, sono disponibili con lati uguali e disuguali presso aziende che producono questo tipo di materiale. È possibile per altro ottenere profilati speciali, prodotti in forme particolari ma anche con leghe appositamente studiate secondo le esigenze del singolo progettista.

Perché l’acciaio inox

L’acciaio inossidabile offre una durata molto prolungata nel tempo. Tanto che numerosi edifici costruiti in epoca moderna ancora oggi non hanno avuto bisogno di grandi opere di manutenzione. L’acciaio offre una buona resistenza meccanica, così come una certa duttilità; molto dipende poi dalla lega utilizzata, in quanto a seconda della percentuale di carbonio utilizzato in tale lega si ottiene una differente durezza del materiale. Un’altra caratteristica importante riguarda sia il costo della lavorazione di questo materiale, sia la facilità di produzione. I profili in acciaio sono laminati a caldo e saldati a laser, cosa che permette di dare vita già in azienda alla struttura necessaria presso il cantiere edile, una soluzione decisamente molto interessante.

In acciaio o in alluminio?

La scelta del singolo progettista può cadere sui profilati in acciaio o su quelli in alluminio, per questioni estetiche ma anche perché la soluzione in acciaio offre specifiche peculiarità essenziali in alcune strutture. Stiamo parlando soprattutto di strutture che necessitano di una durata e di una resistenza estreme; l’alluminio, più leggero rispetto all’acciaio, non può competere con esso sui due fronti appena citati. Soprattutto laddove la struttura da sostenere è particolarmente ampia, pesante o elevata. Negli ultimi anni i profilati in acciaio stanno entrando prepotentemente anche nella ristrutturazione di antichi edifici. In quanto con interventi poco invasivi è possibile consolidare un edificio, mantenendone la robustezza per i decenni a venire. Con l’alluminio questo non si può fare, lo si predilige solitamente per strutture compatte e per sostegni minimi.