Porto Vibo, passaggio di consegne tra Guardia costiera e Autorità di sistema portuale

L’atto sancisce il completamento della riforma portuale che vede il nuovo soggetto gestore titolare delle funzioni di indirizzo e coordinamento di tutte le attività tecnico-economiche

Presso gli uffici della Capitaneria di porto di Vibo Valentia Marina, si è perfezionato questa mattina il passaggio di consegne delle funzioni gestorie relative al porto di Vibo Marina, tra la locale Capitaneria di porto e la neocostituita Autorità di Sistema Portuale dei Mari Tirreno Meridionale e Ionio, alla presenza del Comandante del porto, Massimiliano Pignatale, e del presidente, Andrea Agostinelli. Tale atto sancisce il completamento della riforma portuale avviata con la legge 28.01.1994 n. 84, che vede il nuovo soggetto gestore titolare delle funzioni di indirizzo e coordinamento di tutte le attività tecnico-economiche riconducibili alle operazioni e servizi portuali, nonché l’amministrazione di tutte le banchine ed aree ricadenti nell’ambito portuale; la Capitaneria di porto continuerà e darà maggiore impulso all’esercizio delle proprie tipiche funzioni di vigilanza, inerenti la polizia, la sicurezza e la security. L’incontro è servito inoltre per sottolineare la circostanza che la gestione futura del porto sarà anche frutto della capacità di come entrambe le Autorità riusciranno ad integrare le loro diverse attribuzioni. La firma del verbale è stata preceduta dalla visita del Presidente Andrea Agostinelli presso il Comune di Vibo Valentia, dove, insieme al Sindaco, si è discusso proficuamente su come incrementare le potenzialità di sviluppo della portualità vibonese.