Variante indiana, sintomi: ecco quali. “Più mal di testa e raffreddore”

Il direttore generale della prevenzione del ministero della Salute: segnali più “a carico dell’apparato respiratorio: la febbre è il quarto, la tosse solo quinta”

Mal di testa, naso che cola e raffreddore. Si presenta così la variante Delta, o mutazione indiana del Covid, che sta mettono a rischio l’uscita del Regno Unito dall’emergenza pandemica. Quel che preoccupa anche gli altri Paesi è la maggiore contagiosità di questa variante, di cui ora si iniziano a inquadrare i sintomi che la distinguono dalle altre mutazioni del virus. A dettagliarli ieri era stato Gianni Rezza, direttore generale della Prevenzione del ministero della Salute: la variante, ha spiegato l’esperto, sembra dare “sintomi leggermente diversi, dai primi report. Gli americani già cominciano a scriverlo. Sembra dare più sintomi a carico dell’apparato respiratorio: raffreddore, naso che cola, mal di gola, mal di testa sembra il sintomo più comune, la febbre è il quarto” sintomo, “la tosse solo quinta e raramente questa variante sembra dare anosmia” ossia perdita di olfatto.

CONTINUA A LEGGERE QUI