Ragazza di 21 anni denuncia stupro di gruppo: indagati quattro giovani

Immediata la denuncia e le indagini, attivato il “codice rosso”. Tra gli accusati anche un minorenne

Una sera di festa tra amici dopo i mesi difficili del lockdown, la voglia di qualche bevuta, a ridere e a scherzare. Ma la festa si è trasformata presto in incubo per una 21enne residente a Siena che ha denunciato di aver subito una violenza sessuale di gruppo, da più giovani. I fatti risalirebbero alla scorsa settimana e la festa ci sarebbe stata in un appartamento nella città del Palio. A denunciare il fatto la stessa 21enne che dopo la violenza è tornata a casa e ha deciso di rivolgersi alla Polizia. Immediato, come è prassi in questi casi, l’attivazione del protocollo “Codice Rosso” per vittime di violenze e abusi.

L’indagine. L’obiettivo è raccogliere tempestivamente tutte le informazioni e le testimonianze, dei protagonisti, ma anche di chi può aver visto o sentito qualcosa. La procura di Siena guidata da Salvatore Vitello indaga da giorni con estremo riserbo. Finora la ragazza sarebbe stata sentita due volte e gli inquirenti starebbero incrociando tutte le informazioni, tra cui anche i referti medici e altri accertamenti.

Gli indagati. Quattro i ragazzi coinvolti che sono ora indagati di violenza sessuale di gruppo: il più giovane ancora minorenne, 17 anni; il più anziano, 21 anni. Tre di loro, tutti maggiorenni sono stati arrestati e messi ai domiciliari. Gli arresti e le perquisizioni sono stati fatti a Siena e in Sicilia. Tra gli arrestati, secondo quanto si apprende, ci sarebbe un calciatore del settore giovanile di una squadra di serie A. Massima riservatezza sui nomi dei protagonisti della vicenda. Tra di loro ci sarebbero volti conosciuti a Siena e, anche per tutelare la vittima, gli inquirenti si muovono nel massimo riserbo e continuano a indagare per ricostruire l’esatta dinamica dei fatti, capire se sui telefoni cellulari esistono prove, foto e filmati, che possono raccontare la violenza subita
dalla giovane.