Il chitarrista vibonese Saverio Fogliaro si è esibito nel prestigioso “Paganini Guitar Festival” di Parma  

Il giovane musicista, vincitore di importanti concorsi nazionali di chitarra, è stato chiamato a commemorare il grande compositore, Niccolò Paganini, in occasione del Paganini Day 

A commemorare il grande compositore italiano, Niccolò Paganini, nel corso del “Paganini Guitar Festival” di Parma, prestigioso evento internazionale giunto ormai alla XXI edizione, è stato chiamato, quest’anno, anche il talentuoso chitarrista vibonese, Saverio Fogliaro. Un’esibizione, quella di Fogliaro, che si è tenuta proprio davanti alla tomba monumentale del genio del violino (sita nel cimitero della Villetta di Parma), in occasione del Paganini Day. 

Ad assistere ai virtuosismi del chitarrista vibonese, vincitore di importanti concorsi nazionali, vi erano, tra gli altri, il direttore artistico del festival, Giampaolo Bandini, il presidente della Società dei Concerti di Parma, Davide Battistini, l’assessore alla Cultura del Comune di Parma, Michele Guerra, e un discendente omonimo del grande violinista, Nicolò Paganini, presidente dell’Associazione Niccolò Paganini.

“Al Paganini Guitar Festival – patrocinato dalla Società dei Concerti di Parma e dal Comune di Parma – partecipano, ormai da anni, musicisti, critici e studiosi provenienti da ogni parte del mondo, interessati all’immenso Niccolò Paganini e allo strumento più amato in assoluto: la chitarra”, ha affermato Saverio Fogliaro. “Paganini, oltre che uno straordinario violinista, è stato anche un abile chitarrista e ha lasciato un consistente numero di opere per e con lo strumento a sei corde. Suonare davanti alla sua tomba monumentale in occasione del 181° anniversario della sua morte – ha chiosato Fogliaro – è stato un grande onore e mi ha suscitato una profonda emozione”. Fogliaro, nel corso della cerimonia “In Memoriam”, ha eseguito soltanto musiche di Paganini appositamente composte per chitarra: “2 sonate dalle 37 sonate M. S. 84 e 3 ghiribizzi dai 43 ghiribizzi M. S. 43”.

Continua, dunque, l’ascesa artistica del talentuoso chitarrista vibonese che ha mosso i suoi primi passi musicali, a 11 anni, al Cantiere Musicale Internazionale di Mileto (città dove risiede la sua famiglia) per poi diplomarsi al Liceo Musicale “Vito Capialbi” di Vibo Valentia. 

Fogliaro, attualmente è allievo del maestro, Massimo Felici, presso il conservatorio “Arrigo Boito di Parma”, dove ha già terminato il triennio accademico con il massimo dei voti e la lode. Ha seguito masterclass al Centro Chitarristico Palmese, all’Accademia di Pinerolo e all’Accademia di Imola, oltre che con concertisti di fama internazionale come Oscar Ghiglia, Leo Brouwer, Stefano Grondona, Enrico Bronzi, Pablo Marquez, Lorenzo Micheli e Gianpaolo Bandini. Ha tenuto concerti in diversi festival italiani: Musica d’Estate (Accademia di Pinerolo); Imola Summer Festival; Fiuggi Guitar Festival; Savoca Guitar Festival e Palmi Guitar Festival. Si è classificato primo in diversi concorsi chitarristici tra i quali il “Corde D’Autunno”di Milano, il “Corrado Alba” di Roma, “LAma Calabria” di Lamezia Terme, “LAmigdala” di Catania, e il “Giovani Promesse” – Paganini Guitar Festival di Parma.