Vaccino Johnson & Johnson in Italia: a chi spetta e quando si è protetti

Iniziate le somministrazioni. Dall’efficacia alla copertura contro le varianti: tutto quello che c’è da sapere

Da giorni è iniziata in tutta Italia la somministrazione del vaccino Janssen, del gruppo Johnson & Johnson: si tratta del quarto vaccino disponibile in Italia per prevenire il Covid-19, il primo monodose, nel senso che ha una marcia in più, in quanto, oltre a evocare una risposta quasi immediata, genera una memoria anticorpale a lungo termine, a differenza degli altri, che richiedono una seconda dose di richiamo per raggiungere lo scopo. Ad oggi sono stati consegnate in Italia 336.800 dosi del vaccino J&J (dato provvisorio) e sono previsti 7 milioni e 300mila dosi nel secondo trimestre di quest’anno, quindi entro fine giugno (fonte ufficio stampa della struttura commissariale, generale Figliuolo). Questo vaccino è indicato per tutti, sopra i 18 anni, come specificato sul sito dell’Aifa (https://www.aifa.gov.it/domande-e-risposte-su-vaccini-vettore-virale).

CONTINUA A LEGGERE QUI