Sedicesimo “Giardino della memoria” per ricordare le vittime di Covid

Domenica mattina a Torre Melissa, nel Crotonese, la piantumazione di 10 alberi per ricordare chi non ce l’ha fatta, ed ha perso la battaglia da Covid-19

E’ stata l’area antistante il lungomare di Torre Melissa, nel Crotonese, ad ospitare il “Giardino della Memoria” attività realizzata grazie ai proventi del libro Storie da ricordare-Grandi imprese e solidarietà ai tempi del Coronavirus, frutto del progetto di Associazione Valentia mirato a raccogliere le testimonianze di piccoli e grandi imprenditori, del panorama politico, economico e sociale nazionale. Domenica mattina la piantumazione di 10 alberi per ricordare chi non ce l’ha fatta, ed ha perso la battaglia da Covid-19.

All’evento, oltre alle famiglie delle vittime, hanno preso parte le varie rappresentanze, il sindaco del comune di Melissa Raffaele Falbo con alcuni assessori e consiglieri comunali, il presidente nazionale dell’Associazione Valentia Anthony Lo Bianco, i dirigenti nazionali Valentina Fusca e Teresa Pugliese, il luogotenente del club Kiwanis distretto Italia-San Marino Basilio Valente, la sezione di Ciò Marina Kiwanis “Apollo Aleo” rappresentata dal segretario Antonio Amodeo, il tutto naturalmente, nei limiti e secondo le misure e le restrizioni previste.

“Chi pianta un albero, pianta speranza” diceva la scrittrice americana Lucy Larcom ed il progetto Storie da ricordare-Grandi imprese e solidarietà ai tempi del Coronavirus, nasce proprio con questo intento: ridare speranza. “Piantare un albero è un gesto importante, un segno capace di attraversare il tempo – queste le parole del presidente Anthony Lo Bianco che ringrazia l’amministrazione comunale, tutte le autorità, le associazioni presenti e le famiglie delle vittime di covid presenti alla piantumazione.