Rsa e visite parenti: via libera entro maggio. Le linee guida delle Regioni

Il governo lavora a un emendamento. I comitati chiedono lo sblocco dal 9 maggio, festa della mamma. Tutte le regole previste: permesso solo col green pass

Covid, in clima di riaperture sono restate chiuse le Rsa, dove i parenti per ora non possono andare a visitare i loro anziani, spesso rimasti isolati per mesi. Ma le cose stanno cambiando. Il sottosegretario alla Salute Andrea Costa annuncia a Rai Radio1: “Stiamo lavorando a un emendamento che verrà inserito nel decreto Aperture e che consentirà il ritorno delle visite dei parenti ai propri cari nelle Rsa”. E così dopo oltre un anno milioni di famiglie possono sperare di rivedere occhi negli occhi i propri nonni.
L’emendamento, spiega Costa “farà chiarezza, stabilirà le regole. Darà una risposta chiara, univoca. Creerà condizioni identiche, omogenee, uniformi per tutto il territorio nazionale. Da troppo tempo i nostri anziani, i nostri cari vivono soli in queste strutture” E alla domanda su una data precisa in cui i parenti potranno visitare i propri cari nelle Rsa, Costa resta sul vago: il mese di maggio, assicura, sarà “decisivo”.

CONTINUA A LEGGERE QUI