Associazione Valentia e Lions celebrano i 700 anni dalla morte di Dante

Programmato un incontro venerdì sette maggio sull’intreccio esistente, nel Sommo Poeta, tra poesia ed esoterismo

Dante tra poesia ed esoterismo. È il tema dell’incontro in programma venerdì 7 maggio alle ore 19.00, organizzato, nell’anno in cui si celebrano i 700 anni dalla morte del Sommo Poeta, dall’Accademia Templare, sezione Conte d’Apice di Vibo Valentia, dalla FNISM Federazione nazionale insegnanti, dall’Associazione Valentia e dal Lions Club di Vibo Valentia.

L’incontro potrà essere seguito in diretta sulle pagine Facebook e YouTube dell’Associazione Valentia e prevede, dopo i saluti del presidente dell’Associazione Valentia, Anthony Lo Bianco e del presidente della sezione vibonese della Fnism, il dirigente scolastico Giuseppe Sangeniti, le due relazioni di base: Romeo Bufalo, docente di Filosofia Estetica presso l’Unical, parlerà di “Pensiero e poesia di Dante; Maurizio Bonanno, direttore della sezione vibonese dell’Accademia Templare e vicepresidente del Comitato provinciale della Dante Alighieri, parlerà di “Dante esoterico ed i suoi possibili collegamenti con i Templari”.
L’incontro, che vede l’Associazione Valentia impegnata nel supporto tecnologico, è stato pensato in relazione alle finalità della Fnsim, che, come spiega Giuseppe Sangeniti presidente della sezione vibonese Fnsim, offre ai propri associati l’opportunità di partecipare a progetti di ricerca e di innovazione scolastica, seminari e corsi di aggiornamento, gruppi di lavoro su argomenti didattici e dibattiti, proposte di politica scolastica e associativa.

La Fnsim, che si richiama alla laicità come metodo di confronto e di vaglio critico delle conoscenze ed è affiliata alla Fédération Européenne de l’Enseignement et de la Culture attraverso la quale partecipa a programmi finanziati dell’Unione Europea e organizza scambi e partenariati, ha trovato convergenza con gli studi portati avanti dell’Accademia Templare, la cui sezione vibonese, con il suo Direttore Maurizio Bonanno, ha dedicato questo periodo all’approfondimento di quanto da secoli si studia a proposito delle vicende artistiche, culturali e personali di Dante Alighieri che sarebbe legato a Fedeli d’Amore, eredi culturali della tradizione dei mitici Cavalieri Templari. Il tutto organizzato con il sostegno del Lions Club, storico club service della città.
Nel corso dell’incontro il prof. Bufalo punterà sull’aspetto filosofico, la dimensione del pensiero, anche attraverso l’esame di una serie di testi poetici tratti dalla Divina Commedia ma anche da altre opere di Dante.
A moderare l’incontro, Mariella Calogero, docente di Filosofia e Storia.
Appuntamento, quindi, venerdì 7 maggio alle ore 19.00 sulle pagine Facebook e Youtube dell’Associazione Valentia.