Medico positivo al Coronavirus tenta di imbarcarsi su volo per Milano: denunciato

A Lamezia Terme gli uomini della Polizia di frontiera aerea dell’aeroporto hanno contestato all’uomo di per aver violato le norme sanitarie e per aver fornito delle false dichiarazioni alle pubbliche autorità

Ha tentato di imbarcarsi su un volo per Malpensa nonostante fosse positivo al Sars-CoV-2. Per questo motivo un medico 45enne di Reggio Calabria è stato denunciato. È successo a Lamezia Terme dove gli uomini della Polizia di frontiera aerea dell’aeroporto hanno contestato all’uomo di per aver violato le norme sanitarie e per aver fornito delle false dichiarazioni alle pubbliche autorità. Tutto inizia il 27 aprile quando il medico, risultato positivo al tampone molecolare a cui si era sottoposto a Reggio, contattato dall’Unità di crisi ha dichiarato di trovarsi già a Milano, dove era arrivato con un volo preso in giornata.

L’unità di crisi ha quindi contattato la compagnia aerea e la Polaria di Lamezia. Quest’ultima ha scoperto però che il 45enne non solo non era partito in giornata come aveva riferito, ma era in procinto di imbarcarsi sul volo delle 21:30 per Malpensa. Gli agenti lo hanno quindi rintracciato nella sala delle partenze nazionali, impedendo che si imbarcasse sull’aereo, e lo hanno diffidato a recarsi nel proprio domicilio, in provincia di Reggio, dove osservare l’isolamento domiciliare.