Soriano, abusivo il gazebo del sindaco: Comune ordina la demolizione

Notificata un’ordinanza di demolizione al primo cittadino Vincenzo Bartone. La struttura sarebbe stata costruita “in violazione delle norme urbanistico-edilizie”

A seguito degli accertamenti in materia edilizia, eseguiti per conto della locale Stazione dei carabinieri, il Comune di Soriano Calabro, nel Vibonese, ha ordinato al proprietario di un gazebo – lo stesso sindaco della città Vincenzo Bartone – la demolizione della struttura in quanto sarebbe stata costruita “in violazione delle norme urbanistico-edilizie“.

Nello specifico, si legge nel provvedimento firmato dal responsabile comunale Vincenzo Giannini, è stato constatato che in un “giardino ben curato di circa 500 mq” è stato realizzato, nella parte centrale, “un gazebo di forma ottagonale con struttura portante in legno lamellare ad elementi totalmente smontabili, ancorato al piano di calpestio mediante piastre di acciaio imbullonate a una sottostante platea”.

Una costruzione di circa 6 metri per lato che, essendo stata costruita senza il rispetto della normativa, deve essere demolita – a spese dello stesso sindaco-proprietario – entro 90 giorni. In particolare viene ordinato a Vicenzo Bartone di provvedere “al ripristino dello stato dei luoghi e alla rimozione di tutte le opere costituenti il gazebo in legno di forma ottagonale realizzato in assenza di titolo edilizio”.