Coronavirus, la mappa del contagio nel Vibonese. Risale il contagio in diversi centri

Preoccupazione tra i sindaci dell’entroterra e della costa per l’evolversi della situazione pandemica

Non accenna a placarsi la terza ondata di coronavirus nel Vibonese. Sono più di 400 i positivi attivi sul territorio provinciale, poco meno di un quarto dei quali, nel capoluogo. A Vibo, infatti, si registrano 75 casi. E la situazione è da monitorare pure nei comuni limitrofi. Dodici sono i contagiati a Sant’Onofrio, a cui si aggiungono altre positività rilevate tramite i test rapidi. Nuovo allarme a Monterosso Calabro, dove il sindaco Antonio Lampasi ha disposto la chiusura delle scuole fino alla giornata di sabato in via precauzionale. Preoccupato per alcuni nuovi casi registrati anche il sindaco di Gerocarne Vitaliano Papillo: “La situazione – ha detto – non è sotto controllo per la mancanza di collaborazione da parte della cittadinanza”. Apprensione per la positività di una suora che opera in un asilo nido.

Oggi saranno effettuati i tamponi sui bambini. Il virus crea apprensione pure sulla costa. A Briatico i casi sono 36, a Ricadi 25, a Nicotera 11, a Tropea 26 e a Pizzo addirittura 30. Nelle Serre, preoccupa il comune di Fabrizia, con 35 positivi.