Scoperta piantagione di droga da decine di migliaia di euro (VIDEO)

Si trovava in una casa disabitata a Platì. Circa 200 piante di canapa indiana provviste di un complesso e articolato sistema di irrigazione

Continuano i servizi dei carabinieri finalizzati alla repressione della coltivazione di stupefacenti, effettuati in sinergia tra le Stazioni sul territorio e lo Squadrone Eliportato dei Cacciatori Calabria. È in questo contesto che nei giorni scorsi, a Platì, nel Reggino, i carabinieri della locale stazione – unitamente ai cacciatori dello squadrone eliportato di Vibo Valentia – hanno trovato in un immobile disabitato due piantagioni “indoor” costituite da circa 200 piante di canapa indiana di un’altezza compresa tra i 150 e i 200 cm, coltivate all’interno di due vani della stessa abitazione.

Le piantagioni erano inoltre provviste di un complesso e articolato sistema di irrigazione costituito da tubi di gomma in grado di estendersi anche all’esterno dell’immobile oltre che di un sistema di ventilazione all’avanguardia.

Sempre nello stesso contesto operativo i militari dell’Arma hanno scoperto e rimosso, con il supporto di personale Enel, un sofisticato impianto elettrico abusivo, collegato alla rete pubblica, che sottraeva un grande quantitativo di energia per alimentare illegalmente i sistemi di illuminazione, ventilazione ed irrigazione. La sostanza stupefacente così scoperta, che se immessa sul mercato avrebbe fruttato decine di migliaia di euro, è stata distrutta previo campionamento necessario per le successive analisi chimiche.