CORONAVIRUS CALABRIA | Boom di contagi, oggi +503 e altri 11 morti

Aumento vertiginoso dei nuovi contagi a fronte di un numero di tamponi simile a quello di ieri. Leggero calo nel numero dei ricoveri

Boom di nuovi contagi da coronavirus in Calabria. Il bollettino odierno diramato dalla Regione fa registrare 503 nuovi contagi (ieri erano 292) con un numero però inferiore di soggetti sottoposti a tampone, oggi sono stati 2.745, ieri 2.932. I casi confermati oggi sono così suddivisi: Cosenza 229, Catanzaro 66, Crotone 78, Vibo Valentia 43, Reggio Calabria 87. Ancora tante le vittime, 11 nelle ultime 24 ore per un totale di 883 dall’inizio dell’emergenza. In lieve miglioramento, invece, i ricoveri che sono attualmente 38 in terapia intensiva (-1 rispetto a ieri) e 448 negli altri reparti (-4 rispetto a ieri).

Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti:
– Cosenza: CASI ATTIVI 6.002 (134 in reparto Azienda ospedaliera di Cosenza; 18 in reparto al presidio di Rossano;14 al presidio ospedaliero di Acri; 20 al presidio ospedaliero di Cetraro; 0 all’ospedale da Campo; 17 in terapia intensiva, 5.799 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 9.818 (9.428 guariti, 390 deceduti).
– Catanzaro: CASI ATTIVI 2.732 (55 in reparto all’Azienda ospedaliera di Catanzaro; 10 in reparto al presidio di Lamezia Terme; 28 in reparto all’Azienda ospedaliera universitaria Mater Domini; 13 in terapia intensiva; 2626 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 4.644 (4.538 guariti, 106 deceduti).
– Crotone: CASI ATTIVI 1.051 (43 in reparto; 1008 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 3.417 (3.357 guariti, 60 deceduti).
– Vibo Valentia: CASI ATTIVI 434 (17 ricoverati, 417 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 4.018 (3945 guariti, 73 deceduti).
– Reggio Calabria: CASI ATTIVI 1.510 (92 in reparto all’Azienda ospedaliera di Reggio Calabria; 17 in reparto al presidio ospedaliero di Gioia Tauro; 8 in terapia intensiva; 1.393 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 16.104 (15.850 guariti, 254 deceduti).
– Altra Regione o stato estero: CASI ATTIVI 60 (60 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 309 (309 guariti).